Comunicato Stampa: Randy Brecker & Bill Evans inaugurano il 'Napoli Jazz Festival'

Comunicato Stampa: Randy Brecker & Bill Evans inaugurano il 'Napoli Jazz Festival'
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Napoli Jazz Festival edizione IV – 6/29 luglio 2004.

Martedì 6 luglio ore 21 il debutto:
RANDY BRECKER & BILL EVANS Soulbop Band
l’Arenile di Bagnoli, via Coroglio 14/B.

“And all that jazz…”
Anonimi

“Siamo pronti”.
L’incipit non è una citazione, bensì una assunzione di responsabilità, di volontà, un’ammissione di incoscienza?, grazie alla quale la Factory è riuscita a costruire un cartellone della IV edizione del Napoli Jazz Festival che è già invidiato, gradito, e da alcuni quasi plagiato nelle sezioni e nella forza seduttiva.
Randy Brecker & Bill Evans Soulbop Band è il debutto del festival che per questa edizione si dilata fino ad ospitare ben quindici eventi, esaudendo le esigenze di jazzofili e/o amanti della musica tutta, e accontentando i più pretenziosi. Quante sono le rassegne che mettono a disposizione del pubblico le performance di Joe Henry e Jan Garbarek? O di Malia e Omar Sosa?…
Ben sei le sezioni in cui la manifestazione è stata suddivisa: dopo l’Anteprima che vedrà in scena l’accoppiata tromba/sax Brecker/Evans, supportata da un megaensemble composto da Victor Bailey al basso, Hiram Bullock alla chitarra, Steve Smith alla batteria e Dave Kikoski alle tastiere, si proseguirà con Nu York Nu Jazz, I Maestri, World Jazz, Il Jazz e l’Africa, fino alla chiusura de La Voce con Al Jarreau il 29 luglio.
Brecker ed Evans hanno creato questo progetto ormai due anni fa, fregandosene dei limiti compositivi del jazz standard o delle critiche degli addetti ai lavori, ottenendo una alchimia sorprendente, mai ripetitiva, non scontata, e in taluni casi grottesca, di soul, jazz d’avanguardia e be-bop.
A loro merito, inoltre, vanno i Grammy Awards ricevuti singolarmente negli ultimi anni, nonché il palmares di artisti che più volte hanno condiviso le loro produzioni. Per Randy Brecker, Chaka Khan, Bruce Springsteen, Steely Dan, Jaco Pastorius e Frank Zappa. Per Bill Evans, Mick Jagger, Herbie Hancock e John Mc Laughlin.
Se Randy Brecker & Bill Evans Soulbop Band è il primo spettacolo offerto sulla spiaggia de l’Arenile di Bagnoli dal Napoli Jazz Festival, è sin troppo agevole intuire la qualità che caratterizza l’intera rassegna prodotta dalla Factory per il quarto anno consecutivo.
Lo scrupolo è produrre cultura, convivenza multirazziale, sviluppo emotivo.
Napoli Jazz Festival, l’appuntamento più inatteso dell’estate 2004.
I biglietti costano 25 euro per il settore I e 18 euro per il settore II, + prevendita. Info: 081 551 91 88 www.napolijazzfestival.it

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.