Rapino Brothers, la reunion di Charlie e Marco

Rapino Brothers, la reunion di Charlie e Marco

Charlie Mallozzi e Marco Sabiu, in arte i Rapino Bros, sono tornati a fare coppia per lavorare insieme alla colonna sonora del film di Aldo, Giovanni e Giacomo "Il ricco, il povero e il maggiordomo", in uscita l'11 dicembre nelle sale cinematografiche italiane.
I due avevano iniziato insieme la loro carriera sul finire degli anni Ottanta, producendo hit di Take That, Cher, Geri Halliwell, Kylie Minogue, Corona, Haddaway, Primal Scream, Kym Mazelle. Poi le loro strade si erano separate.
Charlie "Rapino" è diventato prima responsabile del settore artistico e del roster internazionale per la Sony International, successivamente direttore artistico della Decca, dove si è occupato di Morrissey, Gary Go e di Robert Plant e Alison Krauss. Charlie è diventato noto al pubblico italiano quando nel 2010 è entrato a far parte del corpo insegnante di "Amici di Maria De Filippi", portando alla vittoria e al successo Emma Marrone.
Marco Sabiu, compositore e maestro di pianoforte, dopo l’esperienza con i Rapino Brothers, ha collaborato con Ennio Morricone,  Luciano Pavarotti, Tanita Tikaram, Perry Blake, Françoise Hardy, Filippa Giordano. Tornato in Italia nel 2001, ha lavorato agli show televisivi di Adriano Celentano, Gianni Morandi e Luciano Ligabue. Nel 2010 ha pubblicato “Charlemagne”, una monumentale opera symphonic metal in cui il leggendario attore britannico Christopher Lee canta, narra e recita l’epica storia dello storico re europeo. Dal 2010, e per tre edizioni consecutive, Sabiu è stato alla guida dell’Orchestra del Festival di Sanremo.
Quando Paolo Guerra, comune amico e produttore di Aldo, Giovanni e Giacomo, li ha chiamati per occuparsi della colonna sonora del nuovo film del trio, Marco e Charlie hanno accettato con entusiasmo di tornare a lavorare insieme, il primo come compositore ed il secondo come supervisore musicale.
I Rapino Brothers, riuniti per questa nuova avventura, hanno dichiarato:
"Per una volta pensiamo di essere riusciti a creare una colonna sonora che non sia solo di sottofondo. Qui la musica è invasiva nel senso di 'sottolineante', con temi definiti e alcune canzoni composte appositamente per il film, sfuggendo al concetto di compilation. Abbiamo messo Emis Killa con Antonella Lo Coco, e abbiamo pure fatto cantare Aldo!"





   

   



   




Questa la tracklist:
Emis Killa – “Che abbia vinto o no (feat. Antonella Lo Coco)”
Marco Sabiu – “Il ricco, il povero e il maggiordomo (feat. Aldo “Samir”)”
Santa Margaret – “Riderò”
Marco Sabiu - “Il ricco, il povero e il maggiordomo: Samir in da house remix”
Julio Iglesias – “Se mi lasci non vale”
Marco Sabiu – “La lettera”
Tonino Carotone – “Me cago en el amor”
Marco Sabiu – “Samir funky mustang”
George Ezra – “Blame it on me”
Marco Sabiu – “Samir seduzione al kebab”
Santa Margaret – “Vieni a gridare con me”
Marco Sabiu – “Un anno dopo”
Walter Valdi – “I vahha put hanga”
Mariachi International Corazon – “Ay dolores”
Marco Sabiu - “Il ricco, il povero e il maggiordomo (strumentale)”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.