ABBA: "Mai più su un palco insieme". VIDEO

ABBA: "Mai più su un palco insieme". VIDEO

E' uscito anche negli Stati Uniti - in Europa era stato pubblicato qualche mese fa, ma non in edizione italiana -  "ABBA: the Official Photo Book", un volumone che raccoglie più di 600 fotografie della band svedese. Intervistato per l'occasione, Bjorn Ulvaeus, uno dei quattro componenti degli ABBA, oltre alle dichiarazioni di rito ("Guardare queste fotografie mi ha fatto tornare indietro nel tempo, anche se non sono uno incline alla nostalgia"), ha ribadito che, benché il gruppo non si sia mai ufficialmente sciolto, non terrà più concerti. "Ci siamo presi una pausa nel 1982, è ancora una pausa, e rimarrà tale: ma non ci vedrete più insieme su un palco".





I quattro - Ulvaeus, Agnetha Fältskog, Benny Andersson e Anni-Frid Lyngstad - hanno rifiutato l'offerta di un miliardo di dollari per un tour di reunion, e hanno anche giurato che non scriveranno mai un'autobiografia.
"Intanto, non abbiamo bisogno di soldi - e questa di solito è la ragione principale per la quale le band si rimettono insieme, magari per dare una mano a qualche elemento che si trova in difficoltà. Cosa che fortunatamente non ci riguarda".
In effetti, la popolarità del quartetto non sembra essere diminuita nel corso del tempo: anzi, il musical "Mamma mia" e la sua versione cinematografica (uscita nelle sale nel 2008) l'hanno rilanciata a livelli imprevedibili.



Il musical, che ha debuttato nel 2001, è entrato nella top ten di Broadway per le più lunghe teniture; per quanto riguarda il film, Ulvaeus ritiene improbabile il progetto di un sequel, "ma non si può mai dire, chissà: se venisse fuori una buona sceneggiatura…".
Da parte sua, Agnetha Fältskog ha commentato: "Gli ABBA dovremmo lasciarli riposare in pace".

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.