Festival di Sanremo 2015, chi sono le Nuove Proposte

Festival di Sanremo 2015, chi sono le Nuove Proposte

Carlo Conti, conduttore e direttore artistico della 65esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, nella giornata di oggi ha annunciato i nomi dei sei artisti selezionati dalla commissione musicale che concorreranno nella categoria "Nuove Proposte" della prossima edizione della kermesse. Si tratta di Giovanni Caccamo, Serena Brancale, Kaligola, KuTso, Enrico Nigiotti e Rakele, i quali sono andati ad aggiungersi alle due vincitrici di Area Sanremo, Chanty e Amara. Conosciamo ora più da vicino le otto "Nuove Proposte" del Festival di Sanremo 2015:

Amara: vero nome Erika Mineo, comincia a studiare canto e ad esibirsi dal vivo all'età di 14 anni. Nel 2005 è tra gli allievi della quinta edizione di "Amici di Maria De Filippi" e nel 2008 partecipa a Sanremolab: si classifica tra gli otto vincitori del concorso, ma non riesce a salire sul palco dell'Ariston. Erika ritenta così nel 2009: ancora una volta, è tra gli otto finalisti, ma l'Ariston resta un sogno. Nel luglio del 2010 vince il Premio Lunezia nella sezione "Nuove Proposte" e nello stesso anno vince una borsa di studio presso il CET (la scuola di perfezionamento per lo sviluppo della cultura e della musica fondata e diretta da Mogol). Nel luglio del 2012 pubblica il singolo "Maledetta me". Sul palco dell'Ariston Amara presenterà il brano "Credo".

Chanty: Chantal Saroldi, in arte Chanti, nasce in Tanzania e prima di arrivare a studiare e lavorare in Italia vive per qualche anno anche in Taiwan. Studia canto jazz al Conservatorio di Cuneo e intraprende una serie di esperienze formative che le consentono di iniziare la sua carriera da solista: partecipa dunque ad alcuni concorsi e in occasione di uno di questi riceve da Enrico Rava una borsa di studio per il Nuovo Jazz Festival di Paolo Fresu. Dal 2009 lavora e suona con il gruppo soul ligure The Chain Gang. Sul palco dell'Ariston Chanty presenterà il brano "Ritornerai".

Serena Brancale: nata a Bari nel 1989 da una famiglia di musicisti, si forma studiando musica classica, teatro e danza. Alla tenera età di 14 anni recita nel film "Mio cognato" di Alessandro Piva. Si diploma dunque in canto jazz al Conservatorio Piccinni di Bari ed in seguito al diploma incide due dischi per il progetto "Camera sould", dal gusto anni '70. Nel 2011 fonda il "Serena Branquartet", compagine con la quale si esibisce dal vivo proponendo brani a metà strada tra il nu-soul e il jazz. Serena è attualmente al lavoro sul suo nuovo album in studio, prodotto da Michele Torpedine. Sul palco dell'Ariston Serena Brancale presenterà il brano "Galleggiare".

Giovanni Caccamo: cantautore siciliano classe 1990. Inizia a calcare i palcoscenici molto presto: nel 2001 fa parte, infatti, del coro dell'Antoniano di Bologna per la Festa della Mamma dello Zecchino d'Oro. Nel 2010 si presenta ai provini della quarta edizione di "X Factor": viene scartato da Mara Maionchi (quell'anno caposquadra della categoria dei ragazzi dai 16 ai 24 anni), la quale lo richiama però in occasione di un ripescaggio che dà al cantautore la possibilità di esibirsi durante una puntata del talent show. Giovanni mette per un attimo da parte la musica e comincia a lavorare per la tv come conduttore e vj; nell'agosto del 2012 conosce però Franco Battiato, che gli dà la possibilità di aprire i suoi concerti: dall'incontro tra i due nasce "L'indifferenza" (brano scartato dai provini per le "Nuove Proposte" del Festival di Sanremo 2013), primo singolo ufficiale di Giovanni Caccamo, prodotto dallo stesso Franco Battiato insieme a Pino Pinaxa Pischetola. Nel novembre del 2013 Giovanni parte dunque con il suo primo tour, "Live at home", che lo vede girare l'Europa esibendosi... nelle case di alcuni personaggi noti (a Parigi è ospitato nella casa dello sculture Kurt Metzler, a Milano la performance si tiene invece nel laboratorio di Velasco Vitali). All'inizio del 2014 Giovanni Caccamo ha firmato un contratto con la Sugar di Caterina Caselli, che curerà la pubblicazione del suo primo disco. Sul palco dell'Ariston Giovanni Caccamo presenterà il brano "Ritornerò da te".

Kaligola: vero nome Gabriele Rosciglione, classe 1997. Il suo nome d'arte, Kaligola, è nato casualmente quando - all'età di appena quattordici anni - posta con successo su YouTube il brano "Ego sum Kaligola". Proprio su YouTube, il giovane rapper è presente con un proprio canale: "Gabbofilm Produzioni". I suoi primi due singoli ufficiali, "Fanciullino rap" e "Nottetempo", fanno parte di un progetto in cui figura pure il brano "Oltre il giardino", che Kaligola presenterà sul palco del Teatro Ariston in gara tra le "Nuove Proposte" del Festival di Sanremo 2015: il disco raggiungerà il mercato nel 2015.

KuTso: attivi dal 2001, provengono da Marino (Castelli Romani). Nel 2007 vincono l'Heineken Jammin' Festival Contest e quattro anni più tardi, nell'estate del 2011, pubblicano il loro primo EP dal titolo "Aiutatemi". Nel novembre del 2012 arriva un nuovo riconoscimento per la band, che vince il concorso "Edison-Change the music": nello stesso periodo suonano in apertura degli A Toys Orchestra, Nobraino, Dellera e Linea 77. Il primo album ufficiale della band raggiunge il mercato nell'aprile del 2013 e porta per titolo "Decadendo (Su un materasso sporco)": nell'estate dello stesso anno i KuTso suonano al Rock In Roma, gareggiando nel contest "Rock in Roma Factory", si esibiscono dal vivo con i Diaframma e Paolo Benvegnù al Festival Danilo Ciolli e aprono un concerto dei Marta Sui Tubi. Il 1° maggio 2014 la band si esibisce invece sul palco del tradizionale Concerto di Piazza San Giovanni di Roma, mentre nel luglio dello stesso anno è la volta dell'Hard Rock Live (ospitato da Piazza del Popolo, a Roma). Sul palco dell'Ariston i KuTso presenteranno il brano "Elisa".

Enrico Nigiotti: cantautore livornese, fa il suo debutto ufficiale nel 2008, dopo aver incontrato Caterina Caselli, con il singolo "Addio" (prodotto da Michele Canova, brano che vede la partecipazione di Elisa in qualità di arrangiatrice dei cori). Nel 2009 prende parte alla nona edizione di "Amici di Maria De Filippi": in seguito alla partecipazione al talent show, Enrico pubblica il suo primo album dal titolo eponimo, co-prodotto da Michele Canova, Corrado Rustici e Davide Rossi e contenente anche un brano firmato da Tricarico ("Libera nel mondo") e uno firmato invece da Gianluca Grignani ("Mostrami il tuo amore"). Nel 2011 partecipa ad un concorso indetto dalla Non Ho L'Età di Mara Maionchi che avrebbe consentito ad uno dei talenti lanciati da "Amici", negli anni, di ottenere un contratto discografico; il cantautore non riesce però a vincere il concorso. Nell'estate del 2012 Enrico entra dunque in contatto con la manager Adele Di Palma (Fabrizio De André, Ivano Fossati, Gianna Nannini), la quale lo presenta al produttore Brando. Il cantautore ha recentemente firmato un contratto con Universal Music, etichetta che curerà la pubblicazione della sua nuova fatica discografica. Sul palco dell'Ariston Enrico Nigiotti presenterà il brano "Qualcosa da decidere".

Rakele: Carla Parlato, questo il suo vero nome, nasce a Napoli nel luglio del 1995. All'età di 13 anni prende parte ad un progetto finalizzato alla realizzazione del disco "Veleno fertile" dell'ex cantante degli Almamegretta Lucariello, incidendo un brano nello stesso album e ricoprendo il ruolo di attrice protagonista nel relativo videoclip. Per diversi anni si esibisce dal vivo come frontwoman di band electro-pop; nel 2013, durante uno stage, viene notata dai produttori Cesare Chiodo e Tony Bungaro, con i quali sta attualmente lavorando al suo nuovo album. Sul palco dell'Ariston Rakele presenterà il brano "Io non so cos'è l'amore".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.