NEWS   |   Industria / 09/12/2014

YouTube: nuovo tool per scegliere che tipo di musica abbinare ai video

YouTube: nuovo tool per scegliere che tipo di musica abbinare ai video

YouTube ha annunciato una nuova funzionalità implementata per gli utenti che creano video e hanno necessità di sapere se la musica che utilizzano per le loro opere porterà a eventuali problematiche di copyright, di monetizzazione o - addirittura - di rimozione.
Quindi la piattaforma di video-sharing ora mette a disposizione un database audio in cui identificare brani coperti da copyright e altri a utilizzo free.

In particolare, per i brani coperti da copyright, YouTube fornisce informazioni su cosa potrebbe accadere a un video che li utilizzi: eventuale non visibilità in alcuni Paesi, impossibilità di incassare royalty e altri casi - a seconda della normativa.
In ogni caso, l'utilizzo di musica coperta da diritti si traduce in zero royalty e nella non visibilità in Germania - a causa della disputa aperta fra YouTube e la GEMA - l'equivalente della SIAE tedesca.
Inoltre i detentori dei diritti possono, in ogni momento, decidere di revocare la licenza di utilizzo dei loro brani.

Il modo migliore per sperare di incassare royalty da un video, dunque, è utilizzare musica royalty-free - come YouTube spiega nelle linee guida.