Spotify e i conti del 2013: crescita rapida e nodi da affrontare

Spotify ha reso pubblici i dati della propria attività relativi al 2013. Il ritratto che ne emerge è quello di un'azienda che sta crescendo rapidamente, ma ha anche diverse sfide importanti da affrontare per sopravvivere.

A livello di entrate, Spotify nel 2013 ha incassato 746,9 milioni di Euro - più di un miliardo di dollari, considerando il cambio della valuta a fine 2013 (oggi sarebbe poco meno di un miliardo). Parliamo quindi di una crescita del 73,6% rispetto al 2012. Le perdite, però, sono anch'esse cresciute del 16,4%, arrivando a 93,1 milioni di Euro: un aspetto che porta i critici del business model di Spotify a sostenere che la compagnia versa in cattive acque - se oltre alle entrate crescono anche le perdite, diventerà difficile andare in attivo e avere profitto.
C'è da considerare, però, che Spotify ha speso in marketing e ricerca & sviluppo 182 milioni di Euro: l'idea dell'azienda è che, quando sarà terminata la fase di espansione sui mercati internazionali, questo tipo di spesa si ridurrà radicalmente, andando ad ammortizzare le eventuali perdite

La sfida maggiore per Spotify, ora, è che l'advertising non è riuscito a crescere e a portare un buon monte di entrate; dalle pubblicità sono arrivati solo 68,2 milioni di Euro nel 2013, mentre 678,7 sono stati incassati dalla campagna di abbonamenti. Questo significa che l'area free - quella degli utenti non premium che utilizzano gratuitamente la piattaforma e che sono circa l'80% del totale - non ha offerto entrate consistenti. E' un dato, questo, che porterà i detrattori del modello di business basato sull'advertising e lo streaming gratuito a confermare la propria opinione; ma al tempo stesso è piuttosto palese che è proprio questo tipo di modello ad avere consentito a Spotify una crescita così forte e a raggiungere i 12,5 milioni di abbonati - come recentemente annunciato. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.