Billboard album chart, da dicembre la rivoluzione: come cambiano i conteggi

Billboard album chart, da dicembre la rivoluzione: come cambiano i conteggi

Debutterà il prossimo 4 dicembre online - e il 13 dello stesso mese sull'edizione cartacea della testata - la nuova classifica di vendita degli album relativa al mercato americano di Billboard, considerata come uno degli indici più affidabili dell'andamento del mercato discografico statunitense e non solo: rispetto alla vecchia versione - che, in ogni caso, resterà disponibile sotto la dicitura Top Album Sales, tenendo fede alle metodologie utilizzate negli ultimi 23 anni - la "nuova" Top 200 includerà nei conteggi, oltre che alle vendite dei singoli album sia nel formato fisico che in quello digitale, anche la fruizione delle singole tracce per mezzo di un monitoraggio costante di piattaforme streaming e online store.

Più precisamente, dieci brani acquistati singolarmente ma tutti appartenenti allo stesso album verranno conteggiati come una vendita di un singolo disco, così come 1500 streaming che rispondano agli stessi requisiti: "Aggiungere il dato sugli streaming permette di offrire una fotografia più completa di quello che è - oggi - il consumo di musica", ha specificato il vicepresidente della sezione chart di Billboard Silvio Pietroluongo, "Ora siamo in grado di offrire uno sguardo sulla fruizione dei dischi a prescindere dall'acquisto o dal mero possesso".

Tra la soddisfazione dei direttori commerciali delle major, gli analisti americani hanno già indicato chi - secondo loro - beneficerà in particolare modo dell'adozione della nuova metodologia: secondo gli osservatori d'oltreoceano, il nuovo algoritmo adottato dalla Top 200 farà particolarmente gioco a artisti con una fan base molto radicata sul Web come, ad esempio, Ariana Grande, Hozier e Maroon 5.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.