Morto Jimmy Ruffin, leggenda della Motown - VIDEO

E' morto lo scorso lunedì, 17 novembre, Jimmy Ruffin; l'artista, noto ai più per aver portato al successo canzoni quali "What becomes of the brokenhearted" e "Hold on (To my love)", si è spento all'età di 78 anni un un ospedale di Las Vegas. A divulgare la notizia sono stati i figli di Ruffin, Philicia e Jimmy Lee Jr., i quali non hanno tuttavia rivelato le cause del decesso.

Nato nel maggio del 1936 a Collinsville, nel Mississippi, nel 1961 Jimmy Ruffin entrò a far parte della fucina di talenti della Motown, per le cui etichette "satellite" (la Miracle, ma anche la Soul) egli si ritrovò ad incidere alcuni singoli di successo come "Gonna give her all the love I've got", "I've passed this way before" e la stessa "What becomes of the brokenhearted". Proprio con quest'ultima canzone salutiamo Jimmy Ruffin per mezzo del video che trovate qui sotto, tratto da una sua esibizione in televisione risalente alla metà degli anni '70.





 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.