Billy Bragg contro Taylor Swift e YouTube: "Sono solo giochi di potere"

Billy Bragg contro Taylor Swift e YouTube: "Sono solo giochi di potere"

Non è uno che le manda a dire, Billy Bragg: il cantautore è da 30 anni simbolo di indipendenza e intransigenza, sia nella politica che nel modo di fare musica. Bragg, in un lungo post su Facebook, è intervenuto sulla questione del momento, il rapporto tra artisti, piattaforme e streaming, attaccando frontalmente Taylor Swift. La cantante americana, come noto, ha ritirato tutto il suo catalogo da Spotify, equiparandolo alla pirateria e spendendo parole forti sul diritto degli artisti ad essere retribuiti per i loro prodotti.

"Non è altro che un gioco di potere, un grande nome che mostra la sua forza", va giù dritto Bragg, adducendo il fatto che la musica della Swift è comunque disponibile su YouTube Music Key, il servizio da poco lanciato da Google. "Posso capire che Taylor Swift voglia massimizzare le sue opportunità, e ha funzionato". Poi continua: "Ma non ci venga a raccontare che la sua è una decisione di principio contro chi regala la musica. (...) Dovrebbe essere onesta con i suoi fan e dire 'Mi spiace ma Sergey Brin mi ha dato un sacco di soldi per essere il nome di lancio di You Tube Music Key e così ho venduto la mia anima Google' ".

 

Bragg ne ha anche per Google, sul quale si chiede perché autocannibalizzarsi aprendo un nuovo servizio di streaming. La risposta: "E' la strategia di Starbucks: poco importa avere negozi ad ogni angolo di strada, l'importante è far fallire tutti i rivali",

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.