NEWS   |   Industria / 19/11/2014

Il servizio BitTorrent Bundle diventa aperto a tutti, dietro iscrizione

Il servizio BitTorrent Bundle diventa aperto a tutti, dietro iscrizione

Il servizio BitTorrent Bundle offerto da BitTorrent è stato lanciato circa 18 mesi fa in versione alpha, aperta solo a un ristretto numero di artisti che lo dovevano testare. In pratica si tratta di una piattaforma di distribuzione di musica, video e contenuti multimedia mirato ai musicisti che possono utilizzarlo per promuover o pubblicare il loro materiale.

L'esempio più eclatante dell'utilizzo di BitTorrent Bundle è stato il disco solista di Thom Yorke, "Modern Boxes", che ha ottenuto 4,4 milioni di download (anche se non è noto quanti utenti abbiano scelto di pagare i 6 dollari addizionali per avere l'intero album e quanti si siano accontentati dei contenuti free). Anche Diplo, nelle scorse ore, ha reso disponibile un pacchetto bundle che permette - dietro pagamento di una somma modesta - di sbloccare anche una serie di contenuti speciali.

Ora, previa iscrizione, tutti gli artisti che lo desiderano potranno accedere a BitTorrent Bundle e utilizzarlo per i propri fini. La commissione applicata dall'azienda è del 10%, molto inferiore a quella richiesta, ad esempio, da iTunes: un dato che potrebbe risultare allettante per gli artisti in cerca di metodi per promuoversi.

A questo punto il vero problema è convincere il maggior numero di utenti possibile a scaricare e utilizzare il software di BitTorrent e utilizzarlo, visto che da molti è ancora guardato con sospetto e percepito come legato al fenomeno della pirateria online.