Band Aid 30, è trionfo nelle chart UK. Geldof ora guarda al mondo: e l'Italia?

Band Aid 30, è trionfo nelle chart UK. Geldof ora guarda al mondo: e l'Italia?

La nuova versione di "Do they know it's Christmas?" - la quarta, dal 1984 - registrata solo lo scorso weekend dalla nuova incarnazione del progetto benefico ideato nella prima metà degli anni Ottanta da Bob Geldof e Midge Ure, a ventiquattr'ore dalla pubblicazione, avvenuta alle 9 della mattina di ieri, ora italiana, con 206mila copie vendute (in digitale) ha già conquistato - sul mercato britannico - il titolo di singolo dalle vendite più veloci nel 2014: a certificare la prestazione è stata la Official Charts Company, agenzia indipendente che monitora l'andamento del mercato musicale inglese. La misura della performance del brano nelle chart d'oltremanica la offre il raffronto con le precedenti edizioni del singolo: la versione originale pubblicata trent'anni fa, quando la musica vendeva ancora, mosse 200mila copie nei primi due giorni, mentre quella pubblicata nel 2004 arrivò quasi a toccare le 300mila copie ma solo alla fine della prima settimana sul mercato.

L'invito lanciato dall'ex Boomtown Rats al pubblico in fase di lancio dell'iniziativa - "Non importa se il pezzo vi faccia schifo o gli artisti coinvolti non vi piacciano", spiegò l'artista: "E' per una causa importante [la lotta contro l'epidemia di Ebola in Africa occidentale], quindi comprate questa canzone" - sembra aver fatto presa, quindi. Ora, non rimane che aspettare la "fase B" dell'operazione.

In sede di presentazione ufficiale, Geldof aveva accennato alla realizzazione di versioni del brano curate da artisti americani (che, secondo i progetti, potrebbero essere coordinati dallo storico sodale di Michael Jackson Quincy Jones), francesi (tra i quali non dovrebbero mancare i Daft Punk) e tedeschi: per il momento, di queste lezioni alternative nazionali non si ha notizia, ma il promotore dell'iniziativa non si è perso d'animo. Anzi, ha rilanciato: sentito al proposito dall'emittente radiofonica Capital FM, il sessantatreenne frontman e cantautore ha lasciato intendere come Ed Sheeran e Sam Smith possano pubblicare a breve delle versioni "soliste" del brano, invitando chiunque a fare lo stesso e a unirsi all'iniziativa, anche se non presente nel cast di Band Aid 30. E se qualche artista di casa nostra accettasse la sfida? Nel momento in cui scriviamo - il primo pomeriggio di martedì 18 novembre - il singolo è in vetta alla classifica tricolore dei brani più venduti in formato digitale, quindi, inutile dirlo, l'attenzione del pubblico nostro connazionale nei confronti dell'operazione è molto alta. Eppure non ci risulta che finora qualcuno abbia risposto all’invito dall’Italia...

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.