Spotify, Taylor Swift risponde a Daniel Ek: 'Guadagnati nemmeno 500mila dollari'

Spotify, Taylor Swift risponde a Daniel Ek: 'Guadagnati nemmeno 500mila dollari'

E' guerra di cifre, tra l'entourage di Taylor Swift e il fondatore di Spotify Daniel Ek, su quando guadagnato dalla giovane regina del country pop a stelle e strisce grazie ai passaggi streaming totalizzati sulla popolare piattaforma Web: reagendo alle dichiarazioni rilasciate dalla cantante all'inizio di questa settimana sulla sua creatura ("Perché ho tolto il mio catalogo da Spotify? Perché non volevo fare parte di un esperimento ingiusto", chiarì l'artista), Ek lo scorso martedì, in un lungo post pubblicato sul blog del servizio, aveva provveduto a tessere una lunga e appassionata difesa delle società, cercando di sfatare quelli che sono i "falsi miti" ascrivibili a essa. In uno dei passaggi dell'apologia, il co-fondatore e amministratore della piattaforma ha assicurato che prima del gran rifiuto contestuale alla pubblicazione del suo nuovo (e già fortunato, avendo venduto qualcosa come un milione e 700mila copie nelle sole due prime settimane) album "1989" la Swift guadagnasse qualcosa come 6 milioni di dollari l'anno grazie a passaggi fatti totalizzare dalle sue canzoni su Spotify.

Cifra, però, che a detta di Scott Borchetta, capo della Big Machine, etichetta fondata dalla stessa cantante, serebbe stata clamorosamente gonfiata: secondo il manager, infatti, negli ultimi 12 mesi la sua assistita avrebbe guadagnato meno di mezzo milione di dollari, più precisamente 496mila e 44 dollari, che sarebbero stati comunque divisi tra etichetta e titolare dei diritti. E, sempre secondo Borchetta, la fuga di Taylor dalla piattaforma sarebbe solo l'inizio: "Sono stato chiamato da molti altri colleghi alle dipendenze di parecchi artisti di primo piano", ha spiegato all'edizione online di Billboard il discografico, "Su questa faccenda c'è nell'aria un grande malcontento".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.