NEWS   |   Pop/Rock / 11/11/2014

Elton John, discorso anti-omofobia a un concerto a San Pietroburgo, Russia

Elton John, discorso anti-omofobia a un concerto a San Pietroburgo, Russia

Farà sicuramente discutere - almeno in Russia, dove i temi relativi agli orientamenti sessuali sono molto sentiti da una certa parte dell'opinione pubblica - il discorso che Elton John ha tenuto ieri sera in occasione di un suo concerto a San Pietroburgo: l'artista, che già espresse le proprie perplessità circa le scelte del governo di Mosca atte a "silenziare" qualsiasi tipo di espressione possa fare riferimento, anche lontanamente, alla omo e alla bisessualità, ha voluto commentare a microfono aperto la recente scelta dell'amministrazione della città affacciata sul mar Baltico di rimuovere una statua dedicata a Steve Jobs dopo il coming out del suo successore, Tim Cook.

"E' stato molto nobile quando San Pietroburgo ha eretto un monumento in onore di Steve Jobs, il fondatore di Apple", sono state le sue parole, poi riportate anche sulla sua pagina Facebook ufficiale: "Peccato che solo la settimana scorsa, questo monumento, sia stato rimosso perché giudicato 'di propaganda omosessuale'. Ci credereste? Il ricordo di Steve è stato riscritto solo perché il suo successore, Tim Cook, è gay? Questo rende anche gli iPad strumenti di propagnada omosessuale? E la bellissima musica di Tchaikovsky propedeutica alle perversioni sessuali? Come omosessuale, mi sono sempre sentito molto a mio agio in Russia: le storie di miei fan che vivono qui, che si sono innamorati sulle note di 'Nikita' e i cui figli cantano 'Circle of life', significano molto per me. Se non fossi onesto con voi su chi sono davvero, non riuscirei a scrivere questa musica. Non è propaganda gay, è come io esprimo la vita: se iniziassimo a punire la gente per essere sè stessa, il mondo perderebbe di umanità".

Scheda artista Tour&Concerti
Testi