Biagio Antonacci, al via da Roma 'L'amore comporta tour 2014': il live report

Biagio Antonacci, al via da Roma 'L'amore comporta tour 2014': il live report

Ha debuttato ieri sera al PalaLottomatica di Roma "L'amore comporta tour 2014", la tournée di supporto all'ultimo album in studio di Biagio Antonacci (che il prossimo 17 novembre tornerà sul mercato in formato cofanetto contenente anche la registrazione audio e video del recente concerto tenuto a San Siro), dal titolo omonimo. Lo spettacolo, di cui il cantautore aveva offerto una sorta di anteprima, lo scorso maggio, con i due concerti-evento tenuti all'Arena della Vittoria di Bari e - appunto - allo Stadio San Siro di Milano, ha visto Antonacci interpretare dal vivo una selezione di brani tratti dal suo ultimo lavoro discografico, uscito lo scorso aprile, ma anche i brani più noti del suo repertorio; ad accompagnarlo sul palco, una band composta da sette elementi: Massimo Varini, Emiliano Fantuzzi e Gabriele Fersini (tutti e tre alle chitarre), Mattia Bigi (basso), Leo Di Angilla (percussioni), Alessandro Magri (tastiere e programmazioni) e Mika Ronos (batterista ventiduenne scoperto su You Tube da Biagio, che ha deciso di portarlo con sé per questa nuova tournée).

In scaletta un totale di trentuno canzoni, quattro delle quali eseguite in un medley acustico, sette tratte dal presente (e dunque dall'album "L'amore comporta"), altre tratte dal passato prossimo, altre ancora ripescate dai primi album in studio del cantautore ("Liberatemi", ad esempio, ma anche l'eponimo "Biagio Antonacci" e "Il mucchio", consegnati al mercato nella prima metà degli anni '90). Ad aprire le danze c'è "Cado", brano che vede Antonacci mettere in chiaro sin da subito il tipo di concerto proposto con questa nuova avventura dal vivo, uno spettacolo dalle atmosfere danzerecce, caratterizzato dall'uso di strumenti elettronici (tastiere in primis), da ritmi incalzanti e da sonorità orientate verso la musica funky; elementi, tutti questi, che Biagio ha avuto modo di sperimentare e di proporre, all'interno de "L'amore comporta", con la stessa "Cado" e con "Ti penso raramente" e che hanno finito per contaminare anche gli arrangiamenti degli altri brani in scaletta: molte delle trentuno canzoni eseguite sul palco, infatti, sono state rivisitate dal cantautore e dalla sua band in chiave funky (pure con venature reggae): è il caso di "Se fosse per sempre", secondo brano in scaletta, ma anche di "Pazzo di lei" o di "Iris". A tenere testa a questo tipo di incursioni ci sono le atmosfere musicali più rock di canzoni quali "Mi fai stare bene" (datata 1998 e contenuta all'interno dell'omonimo album da studio), "Hai bisogno di me" (una delle canzoni incluse all'interno dell'ultima fatica discografica del cantautore), "Angela" (dall'album "9 novembre 2001") e "Non è mai stato subito", in cui a farla da padrone sono la chitarra elettrica - talvolta protagonista di assoli un po' troppo lineari - ed il basso.

Non mancano, poi, momenti più riflessivi, come nel caso della poetica "Tu sei bella" ("Le parole possono volare, ma ti volan dentro", canta con profonde intenzioni il cantautore), de "L'amore comporta" ("Questa canzone racconta tutta la filosofia che sono riuscito a captare nel corso degli anni", ha spiegato Biagio presentando il brano, "e voglio regalarvela così com'è: speciale") e "Se è vero che ci sei"; momenti riflessivi che trovano la loro espressione più evidente nel medley acustico comprendente anche "In una stanza quasi rosa" e "Le cose che hai amato di più". Sensibile trasporto ha caratterizzato l'interpretazione di "Buongiorno bell'anima", "Se io, se lei" e "Dolore e forza", mentre notevole grinta ha caratterizzato l'esecuzione di canzoni accolte dal pubblico con particolare entusiasmo quali "Ti dedico tutto", "Sappi amore mio", "Convivendo" e "Non vivo più senza te", proposta dal cantautore prima del bis; quest'ultimo è stato affidato al rock latino di "Liberatemi", con cui Biagio ha salutato il pubblico romano. Stasera, sempre al PalaLottomatica, la replica.

(di Mattia Marzi)

SETLIST:
"Cado"
"Se fosse per sempre"
"Insieme finire"
"Tu sei bella"
"Mi fai stare bene"
"L'amore comporta"
"Hai bisogno di me"
"Il cielo ha una porta sola"
"Ti dedico tutto"
"Non so più a chi credere"
"Angela"
"Non ci facciamo compagnia"
"Sappi amore mio"
"Se è vero che ci sei"
"Non è mai stato subito"
Medley acustico: "Così presto no/Coccinella/In una stanza quasi rosa/Le cose che hai amato di più"
"Quanto tempo e ancora"
"Convivendo"
"Buongiorno bell'anima"
"Se io, se lei"
"Ti penso raramente"
"Dolore e forza"
"Pazzo di lei"
"Iris"
"Ho la musica nel cuore"
"Sognami"
"Non vivo più senza te"

BIS:
"Liberatemi"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.