Addio a Rick Rosas, bassista di Neil Young

Rick Rosas, anche conosciuto come "Rick the Bass Player", noto per essere stato il bassista di Neil Young in diverse occasioni - l'ultima delle quali, solo la scorsa estate, come sostituto di Billy Talbot per la branca europea del tour dei Crazy Horse, ma session man di pregio in passato alla corte di, tra gli altri, Jerry Lee Lewis, Johnny Rivers, Ron Wood e Etta James, è morto all'età di 65 anni: al momento non sono state rese note né causa né luogo del decesso, confermato con un post su Facebook dal batterista Ralph Molina.

"E' una cosa che davvero odio dire", ha scritto Molina: "Un altro fratello, amico, gentiluomo... è scomparso. Riposa in pace, Rick Rosas: Dio ti benedica".

Il legame tra Rosas e Young risale ai tardi anni Ottanta, quando - dopo l'incontro avvenuto al Farm Aid del 1987 - il primo, fino ad allora in forze nella band di Joe Walsh, entrò a far parte dei Bluenotes, band assemblata dal secondo per registrare l'album del 1988 "This note's for you": la collaborazione si protrasse fino all'anno successivo - per l'EP "Eldorado" e per l'album "Freedom", per poi proseguire a partire dal 2005 per gli album "Prairie wind", "Living with war", "Chrome dreams II" e "Fork in the road", fino a culminare nel coinvolgimento per il breve reunion tour dei Buffalo Springfield del 2010.

Rosas, inoltre, era il bassista in pianta stabile del gruppo capitanato dall'ex moglie di Young, Pegi, i Survivors.

Nato a Los Angeles nel 1949, Rosas è stato ricordato su Twitter, tra gli altri, da Clem Burke dei Blondie, Vicki Peterson delle Bangles e l'ex Drive-By Truckers Shonna Tucker.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.