NEWS   |   Italia / 06/11/2014

Deborah Iurato, intervista: "Libere, un disco ed un augurio per le donne" VIDEO

Deborah Iurato, intervista: "Libere, un disco ed un augurio per le donne" VIDEO

L'avevamo già intervistata in occasione della sua vittoria all'edizione 2014 di Amici: Deborah Iurato ci aveva raccontato il suo percorso e la collaborazione con Mario Lavezzi, produttore del suo EP di debutto. A distanza di qualche mese la incontriamo di nuovo  per una chiacchierata sul suo primo disco di inediti, dal titolo "Libere", che uscirà il 20 Novembre, prodotto da Mario Lavezzi con la collaborazione di Nicolò Fragile.

Cappello e nuovo paio di occhiali, la cantante all'apparenza sembra più matura e sicura di sé. Ma come pensa di essere cambiata artisticamente in questi ultimi mesi? "Penso di essere maturata molto soprattutto grazie a Mario, perché avere un produttore che ha segnato la storia della musica italiana mi ha fatto crescere tanto e mi farà crescere ancora in futuro." 


Contenuto non disponibile


Un disco interamente dedicato alle donne e all'universo femminile. "Per quello che ho vissuto io in piccolo, gli amori strani che ho vissuto, ho sentito di intitolare 'Libere' il mio disco, proprio come augurio a me stessa e a tutte le donne di riuscire a tirare fuori la forza che è in noi. La donna è forte ma tante volte non riesce ad essere sé stessa proprio per paura."

 

Centrale è sicuramente il tema dell'amore: "Tutte le sfaccettature dell'amore sono in questo album, dal pezzo che mi ha scritto Fiorella, che parla di un amore che sta sia 'in cielo che in terra', al duetto con Rocco Hunt, un brano secondo me da pelle d'oca."

 
Scheda artista Tour&Concerti
Testi