Rockol Awards 2021 - Vota!

Daltrey (Who) racconta perché Jimmy Page ha suonato in 'I can't explain'

Daltrey (Who) racconta perché Jimmy Page ha suonato in 'I can't explain'

Nel nuovo libro di Ken Sharp dedicato al power pop ("Play on: power pop heroes") molto spazio viene dedicato agli Who - anche in virtù del fatto che il termine "power pop" secondo molti è stato coniato nientemeno che da Pete Townshend.

In particolare, se non altro come testimonianza diretta di un evento peculiare nella storia del rock, è interessante quanto Roger Daltrey racconta a proposito delle registrazioni dell'album "My generation", della sua band.
"Per quel disco non avevamo nessun motivo di essere nervosi", spiega il cantante, "perché vivevamo alla giornata.

Ogni giorno facevamo un concerto e registravamo fra uno show e l'altro. Il disco è stato fatto in due pomeriggi e alla fine della settimana suonavamo già sul palco tutti i pezzi nuovi. Le cose erano così, meravigliose, all'epoca".

Poi continua, spiegando la presenza di Jimmy Page alla chitarra nel brano "I can't explain" - selezionato per uscire come singolo del disco - al posto di Pete Townshend. "Accadde che il produttore Shel Talmy pensava che Pete non fosse abbastanza bravo a suonare gli assoli; inoltre era convinto che i cori, così come li facevamo noi, non andassero bene. All'epoca non esistevano studi in cui si potessero fare sovraincisioni. Si facevano i dischi suonati in diretta e se volevi mettere un assolo, dovevi farlo subito, mentre suonavi il pezzo". E' così che venne chiamato Jimmy Page - che già era un noto turnista nel circuito musicale - a suonare. E per i cori vennero portati in studio gli Ivy League, il trio vocale formato da John Carter, Ken Lewis e Perry Ford.


 


"Play on: power pop heroes" è il primo volume di una serie di tre che costituiranno un'opera quasi monumentale. Solo questo primo libro consta di 520 pagine; è edito da Jetfighter e costa circa 40 dollari (al momento è disponibile solo in lingua inglese).
Nel primo volume sono contenute 20 interviste ad altrettanti artisti che hanno contribuito a definire il genere power pop; tra i nomi troviamo alcuni membri dei Beatles, degli Who e dei Kinks, ma anche Beach Boys, Byrds, Hollies, Dave Clark Five, Zombies, Bee Gees, Turtles, Left Banke, Small Faces, Move, Jeff Lynne e altri...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.