La House of Blues si trasferisce a Chicago

In effetti che una etichetta come la House of blues avesse sede a Los Angeles era un tantino... fuori luogo.
Adesso i suoi dirigenti hanno pensato bene che fosse giunto il momento di ristabilire le coordinate storiche, trasferendo sede e uffici nella più appropriata Chicago, città che è considerata da tutti la vera «casa del blues».
Due dischi recentemente prodotti dall’etichetta sono intanto stati nominati ai premi Grammy: “Any place I’m going” (di Otis Rush) come “miglior album di blues tradizionale” e “He leadeth me” (di Cissy Houston) come “miglior album di gospel soul tradizionale”.
Per il prossimo anno la House of Blues ha annunciato in uscita un disco del gruppo gospel Dixie Hummingbirds a cui partecipano nomi come Stevie Wonder, Paul Simon, Aretha Franklin, Isaac Hayes e Patti LaBelle e una compilation di vari artisti blues che si cimenteranno in brani di Bob Dylan, Eric Clapton e Led Zeppelin.
Music Biz Cafe Summer: le conseguenze della pandemia su major e indie
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.