Morto Augusto Martelli, collaboratore (tra gli altri) di Mina e Gaber. VIDEO

Morto Augusto Martelli, collaboratore (tra gli altri) di Mina e Gaber. VIDEO

E' venuto a mancare, all'età di 74 anni, il compositore e produttore discografico Augusto Martelli. Nato a Genova nel marzo del 1940, Martelli - che era da tempo malato - si è spento a Milano questa notte. Conosciuto anche con lo pseudonimo di Bob Mitchell, nel corso della sua carriera Martelli compose canzoni per Mina ("Tu farai", ad esempio, co-firmata insieme a Alberto Testa e a Bruno Martelli, parte dell'extended play "Città vuota/E' l'uomo per me/So che non è così/Tu farai", pubblicato nel 1963; ma anche "L'uomo della sabbia" e "Ero io, eri tu, era lei", entrambe co-firmate insieme a Paolo Limiti ed incluse all'interno dell'album "Quando tu mi spiavi in cima a un batticuore" - solo per citarne alcune) e collaborò pure con Iva Zanicchi, Ornella Vanoni, Giorgio Gaber, Johnny Dorelli e Cristina D'Avena (che, a poche ore dall'annuncio della scomparsa, ha dedicato a Martelli un post su Facebook: "Sei stato il mio primo 'Maestro' e hai tenuto a battesimo il mio esordio nel mondo della musica. Sei e rimarrai sempre nel mio cuore... Ciao Augusto!", ha scritto la cantante sul popolare social network).

Come direttore d'orchestra ha pubblicato album strumentali e di colonne sonore - il suo maggiore successo è stato nel 1971 quella del film "Il dio serpente", il cui tema conduttore è "Djamballà".





Negli anni '80, Martelli si dedicò anche alla composizione di diverse sigle per programmi televisivi quali "Casa Vianello", "Grand Prix", "Ok, il prezzo è giusto!" e per cartoni animati ("La canzone dei Puffi", "Holly e Benji").

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.