Targhe Tenco, vincono Caparezza, Graziani, Virginiana Miller...

Targhe Tenco, vincono Caparezza, Graziani, Virginiana Miller...

Caparezza, Loris Vescovo, Filippo Graziani, Raiz & Fausto Mesolella, Virginiana Miller sono i vincitori delle Targhe Tenco 2014.
Tutti i vincitori si esibiranno il 6 dicembre a Sanremo al Teatro Ariston, in una serata-evento che vedrà David Crosby come ospite d'onore.
La Targa per l'“album dell'anno” (di cantautore) è stata vinta da Caparezza con “Museica”, che ha avuto la meglio sugli altri finalisti (qui elencati in ordine alfabetico per artista, così come nelle seguenti sezioni): Brunori Sas con “Il cammino di Santiago in taxi”, Le Luci della Centrale Elettrica con “Costellazioni”, Massimo Volume con “Aspettando i barbari”, Nada con “Occupo poco spazio”, Virginiana Miller con “Venga il regno”.

Nella sezione degli album in dialetto, Loris Vescovo con “Penisolâti” ha prevalso su Enzo Avitabile (“Music life O.s.t.”), Francesco Di Bella (“Francesco Di Bella & Ballads Cafè”), 99 Posse (“Curre curre guagliò 2.0”), Davide Van De Sfroos (“Goga e Magoga”).

Filippo Graziani e il suo “Le cose belle” sono arrivati al primo posto fra le opere prime, davanti all'album omonimo di Betti Barsantini, a “Obtorto collo” di Pierpaolo Capovilla, “More Lovely and More Temperate” di Johann Sebastian Punk, “Manuale distruzione” di Levante.

Nell'unica Targa destinata a interpreti di canzoni non proprie (sia cover che brani originali) la vittoria è andata a Raiz e Fausto Mesolella con “Dago Red”. Gli altri finalisti sono: Chiara Civello con “Canzoni”, Fiorella Mannoia con “A te”, Mirco Menna con “Io, Domenico e tu”, Alberto Patrucco e Andrea Mirò con “Segni (e) particolari”, Saluti da Saturno con “Shaloma locomotiva”.

Nella Targa alla canzone (di cantautore) al primo posto si è classificata “Lettera di San Paolo agli operai”, scritta dai Virginiana Miller (anche interpreti). Erano in lizza pure “Del suo veloce volo”, composta da Antony Hegarty, Franco Battiato, Manlio Sgalambro (interpreti: Franco Battiato e Antony); “Il cielo è vuoto”, di Cristiano De André, Dario Faini e Diego Mancino (cantata da Cristiano De André); “L'amore non esiste”, di Niccolò Fabi, Max Gazzé, Daniele Silvestri (anche interpreti);  “Sessanta sacchi di carbone”, scritta e cantata da Giacomo Lariccia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.