Plagi musicali: agli eredi di Marvin Gaye il primo round contro Robin Thicke

Plagi musicali: agli eredi di Marvin Gaye il primo round contro Robin Thicke

Ci sono sostanziali ed evidenti somiglianze tra "Got to give it up" di Marvin Gaye e "Blurred lines", la hit che Robin Thicke ha portato al successo l'anno scorso insieme a Pharrell Williams. Lo ha stabilito il giudice distrettuale statunitense John Kronstadt assegnando una prima vittoria parziale agli eredi del soulman di Washington, morto in tragiche circostanze nel 1984 a soli 44 anni, nella causa per violazione di copyright che coinvolge la trentasettenne pop star californiana e il suo produttore/collaboratore principale.

Erano stati questi ultimi, dopo avere ricevuto le rimostranze della famiglia Gaye, ad avviare la causa in tribunale nel settembre dell'anno scorso chiedendo di essere scagionati dall'accusa di plagio e sostenendo che nel rivendicare un copyright gli eredi del musicista pretendevano di allargare le loro pretese di tutela a un intero genere musicale; Nona, Frankie e Marvin III Gaye avevano risposto con un controricorso in cui si asseriva che Thicke coltivava nei confronti dell'artista della Motown una vera fissazione dimostrata dal fatto che anche in un'altra circostanza aveva copiato la sua fonte di ispirazione ("Love after war", secondo loro, sarebbe ricalcata su "After the dance").

Rifacendosi al parere di esperti e musicologi e ai documenti discussi in tribunale (tra cui anche un "mash-up" tra le due canzoni), il giudice ha concluso che in effetti le analogie sono numerose e riguardano una serie di elementi distintivi tra cui frasi e "ganci" immediatamente riconoscibili, linee di basso, accordi di tastiera, strutture armoniche e melodie vocali: tutti elementi, ha aggiunto Kronstadt, che identificano in maniera inconfondibile la canzone di Gaye e sono meritevoli di protezione.

Si tratta, ovviamente, solo di un giudizio di primo grado e la vertenza è lungi dall'essere risolta: una nuova udienza è stata fissata per il 10 febbraio del 2015.








 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.