Sammy Hagar: 'Con i Circle non c'è neanche bisogno di fare un disco'

Celebrato da pochi giorni il suo sessantasettesimo compleanno e appena pubblicato "Lite roast", raccolta di rivisitazioni acustiche del suo repertorio, Sammy Hagar è impegnato simultaneamente con i Circle, supergruppo di cui fanno parte Vic Johnson (chitarrista già al suo fianco nei Waboritas), il bassista Michael Anthony (come Hagar un ex Van Halen e membro dei Chickenfoot) e il batterista Jason Bonham (Black Country Communion, oltre che sostituto di suo padre John nel concerto che i Led Zeppelin tennero nel 2007 alla O2 Arena di Londra).

"E' questa la band in cui voglio suonare oggi, più di ogni altra", ha spiegato il musicista californiano alla rivista Ultimate Classic Rock. "Anche con i Chickenfoot le cose sono più difficili, perché suoniamo solo il nostro repertorio: cosicché, per quanto ami quella band, mi manca non poter suonare 'When it's love', 'Right now', 'I can't drive 55', 'One way to rock', 'Heavy metal' e 'Rock candy' ".

Data la ricchezza del repertorio a cui possono attingere i Circle, aggiunge Hagar, il gruppo non sente il bisogno di registrare del materiale inedito. "E' così gratificante che non vedo neppure il motivo di incidere un disco. Abbiamo talmente tanti hit da scegliere nel nostro catalogo: quelli dei Van Halen, quelli della mia carriera solista e dei Montrose, quelli dei Chickenfoot e anche canzoni dei Led Zeppelin: cosicché fare un disco nuovo sarebbe solo una perdita di tempo. Non dico che non accadrà mai, ma prima mi piacerebbe mettere insieme la più grande setlist della storia del rock'n'roll. Mi sembra che ci siamo già vicini, ma si può ancora migliorare. C'è una vera miniera d'oro a cui attingere, tra le canzoni che ho scritto e cantato durante la mia vita".





 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.