NEWS   |   Cinema / 15/10/2014

'808', Damon Albarn e Phil Collins in un film sulla prima drum machine

'808', Damon Albarn e Phil Collins in un film sulla prima drum machine

Se la chitarra elettrica e l'organo Hammond hanno caratterizzato in modo inconfondibile il suono della musica popolare degli anni '60, mentre il Moog e il Mellotron hanno allargato a dismisura i confini del prog rock dei '70, gli '80 sono stati indiscutibilmente gli anni delle tastiere elettroniche portatili e delle drum machine, veicoli principali della musica "do it yourself" a disposizione anche dei "non musicisti". La madre di tutte le batterie elettroniche, il modello TR-808 della Roland, venne introdotta sul mercato proprio nel 1980, e negli anni a venire il suo suono ha plasmato in modo inconfondibile l'evoluzione del synth pop, dell'hip hop e della musica dance. Motivazioni più che sufficienti adedicargli un film documentario, intitolato appunto "808" e diretto da Alex Dunn, che ne esplora e documenta la storia e l'importanza raccogliendo le testimonianze e le riflessioni di decine di artisti e produttori.

Tra i tanti, figurano nel lungometraggio Damon Albarn, Phil Collins, David Guetta, Pharrell Williams, i New Order, Rick Rubin, Questlove, Diplo, Fatboy Slim, Lil Jon, Goldie, Jimmy Jam & Terry Lewis e Chris Frantz dei Talking Heads; Dunn ha anche intervistato il fondatore della Roland Ikutaro Kakehashi, che spiega i motivi per cui la casa giapponese decise di interrompere la produzione della drum machine già nel 1983. Ecco, di seguito, il trailer del film:





 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi