Ke$ha fa causa a Dr. Luke: 'Sono stata vittima di abusi e violenze sessuali'

Ke$ha fa causa a Dr. Luke: 'Sono stata vittima di abusi e violenze sessuali'

Ke$ha ha citato in giudizio Dr. Luke, noto produttore attivo dalla seconda metà degli anni '90, nel tentativo di liberarsi dal contratto che dal 2005 la lega alla Kemosabe Entertainment (etichetta fondata dallo stesso produttore). Ke$ha ha mosso accuse pesantissime nei confronti del suo mentore, il quale - a detta dell'avvocato della popstar, Mark Geragos - avrebbe commesso abusi psicologici e violenze sessuali sulla stessa cantante: "Questa causa è uno sforzo sincero, da parte di Ke$ha, per riprendere il controllo della sua carriera musicale e la sua libertà personale dopo essere stata per dieci anni vittima di manipolazioni mentali, abusi psicologici e violenze sessuali per mano di Dr. Luke. I fatti presentati nella nostra causa dipingono l'immagine di un uomo disposto a commettere atti orribili di abusi nel tentativo di intimidire una talentuosa e giovane artista". Ke$ha avrebbe addirittura sostenuto di aver ricevuto da Dr. Luke alcune pillole le quali l'avrebbero fatta addormentare per poi risvegliarsi il giorno dopo nuda, dolente e malata nel letto di Dr. Luke, senza riuscire a ricordare nulla.

Il rapporto tra la cantante e il produttore si è incrinato ormai da mesi; lo scorso gennaio, lo ricordiamo, la madre di Ke$ha accusò Dr. Luke di aver contribuito al disturbo alimentare di sua figlia: "Queste affermazioni riguardanti Dr. Luke sono del tutto false", disse a tal proposito un portavoce del produttore, "è un peccato sapere che mentre Ke$ha sta cercando di curarsi in un centro di riabilitazione, la madre sta avendo questo tipo di approccio con i media". L'anno scorso, poi, i fan della cantante firmarono una petizione per tentare di liberare la popstar dal contratto che la lega a Dr. Luke.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.