X Factor USA, Simon Cowell rilancia: 'Potrebbe tornare'

X Factor USA, Simon Cowell rilancia: 'Potrebbe tornare'

Potrebbe tornare sui piccoli schermi statunitensi, dopo il tonfo negli ascolti che ne provocò la cancellazione, l'edizione statunitense di X Factor, il talent show musicale che - nel Vecchio Continente - per il momento non ha sperimentato defaillance alla prova della messa in onda: ne è convinto il creatore e titolare del format, Simon Cowell, che - nel corso di un'intervista rilasciata al Financial Times - ha giudicato la ritirata sul mercato d'oltreoceano un sorta di errore di valutazione.

"Sono stato stupido a dichiarare, prima ancora della partenza della prima edizione, 'faremo 20 milioni di spettatori'", ha spiegato il capitano della SyCo: "Non avevo considerato che il mercato ormai cambia molto velocemente, e così - ascolti alla mano - ne facemmo registrare 12. Allora mi sono sentito come se avessi fallito, e tutti i miei collaboratori provarono la stessa cosa. Avrei dovuto pensare: 'Per come stanno le cose, 12 milioni sono un risultato eccezionale'. E tenere la bocca chiusa. Credo che gettare la spugna sia stato un errore".

"Penso che potremmo tornare", ha poi ipotizzato Cowell: "La particolarità di X Factor è che il pubblico sa cosa aspettarsi: se ci siamo detti di partire da una base di spettatori di 5 o 6 milioni di unità, sappiamo che il nostro compito sarà costruire il resto dell'audience di quella base, non su una inferiore. E non è poco, considerando che la stessa stima, per una nuova serie televisiva, può partire da un milione. C'è una ragione perché X Factor produce più star di ogni altro talent show: da noi non ci sono trucchi, come sedie che girano (riferimento a The Voice, ndr) o pannelli che vanno su e giù. Credo sinceramente che ancora oggi il nostro sia il format migliore".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.