Televisione: al via il talent 'Ancora volare', nuovo format di 'Domenica In'

Si è tenuta quest'oggi, su Rai1, la prima puntata del talent show "Ancora volare", nuovo format ospitato dal contenitore pomeridiano "Domenica In". Il contest vede gareggiare tra loro otto coppie ciascuna formata da un cantante "Senior" (un cantante italiano già noto al grande pubblico) e un cantante "Junior" (un emergente con alle spalle una partecipazione ad un talent show). Nelle prime quattro puntate i cantanti "Senior" (che potranno interpretare solo successi recenti - si intende canzoni prodotte, cantate e pubblicate dagli anni '90 ad oggi) si esibiranno uno alla volta davanti ad una giuria capitanata dalla giornalista musicale Marinella Venegoni, a sedici cantanti "Junior" e al pubblico in studio (per ogni puntata si esibiranno due cantanti "Senior"); al termine di ogni esibizione, attraverso un'apposita pulsantiera, i due "Junior" che si prenoteranno più velocemente avranno diritto ad esibirsi, sfidandosi, per diventare il compagno di gara del suddetto "Senior". Alla fine delle due esibizioni dei cantanti "Junior" (i quali potranno cantare solo brani del passato), il cantante "Senior" dovrà scegliere quale dei due cantanti formerà con lui la coppia che parteciperà alla gara vera e propria (l'altro cantante "Junior", sarà eliminato).

La giuria, nelle prime quattro puntate, sarà chiamata ad esprimere una sua valutazione sull'esibizione per aiutare e indirizzare il cantante "Senior" nella scelta; a partire dalla quinta puntata, quando la gara entrerà nel vivo e le otto coppie (ciascuna formata da un cantante "Senior" e un cantante "Junior") si sfideranno tra di loro, la giuria valuterà (tramite una pulsantiera - con una votazione numerica da 1 a 10) le varie esibizioni: la somma dei punteggi parziali di ogni singolo giudice decreterà l'esito delle varie sfide.

Durante la prima puntata del talent si sono esibiti i primi due "Senior": Marina Occhiena (che ha proposto una cover del brano "Un senso" di Vasco Rossi) e Ivan Cattaneo (che si è invece cimentato con "L'essenziale", la canzone con cui Marco Mengoni si piazzò al primo posto nella classifica finale del 63° Festival della Canzone Italiana). Le due sfide tra i cantanti "Junior" hanno invece visto Silvia Capasso (con "Nessun dolore", portata al successo da Lucio Battisti) avere la meglio su Caterina Frola (che si è esibita sulle note de "La bambola", brano originariamente inciso da Patty Pravo) e Aba (che ha proposto una cover di "Bang bang (My baby shot me down)", incisa nel 1966 da Cher) avere la meglio su Desirè Capaldo (che si è cimentata con "Tu sì 'na cosa grande", scritta da Roberto Gigli per Domenico Modugno - quest'ultimo, oltre ad incidere il brano, nel 1964, ne firmò anche la musica). Al termine della prima puntata si sono dunque formate le prime due coppie del talent: quella composta da Marina Occhiena e Silvia Capasso e quella composta da Ivan Cattaneo e Aba.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.