Rocking Chairs, un reunion tour

Rocking Chairs, un reunion tour

I Rocking Chairs, nella formazione originale, tornano insieme per una data zero a Casalgrande (Re), il prossimo 13 dicembre 2014 presso il Teatro Fabrizio De André, preludio per il "Rocking Chairs Reunion Tour 2014-2015” che dal prossimo gennaio e per tutto il 2015 porterà la band a suonare dal vivo in tutta Italia.
La storia dei Rocking Chairs comincia all’inizio degli anni Ottanta da un’idea di Graziano Romani, che assembla una prima embrionale band, e con quella inizia ad esibirsi in concerto. Successivamente la formazione cambia, sino a giungere alla line-up “storica” che vede, oltre allo stesso Romani in veste di cantante e chitarrista, la presenza di Roberto “Robby” Pellati alla batteria, Antonio “Rigo” Righetti al basso, Carmelo “Mel” Previte alla chitarra, Franco Borghi alle tastiere e Max “Grizzly” Marmiroli (sax). Nel 1987 arriva il loro primo disco “New Egypt”, pubblicato all’epoca in vinile da Ala Bianca e distribuito dalla EMI. Al loro disco di debutto seguono poi “Freedom rain” (1989), “No sad goodbyes” (1990, registrato a New York e prodotto da Elliott Murphy), e il quarto ed ultimo album "Hate and love revisited" del 1991, registrato a Nashville. Poi per i Chairs le strade si sono divise, ed ognuno dei membri ha poi seguito il proprio percorso. Romani è diventato un artista solista; Previte, Righetti e Pellati sono stati la 'banda' di Ligabue nel suo periodo di maggiore successo; Borghi e Marmiroli virtuosi musicisti con escursioni nel blues, nel jazz e nel folk. Nel 2014 i componenti della line-up storica si ritrovano, un po’ per caso, un po’ per riannodare i fili di un discorso lasciato in sospeso; cominciano le prove, senza nessun progetto preciso, e arriva finalmente l'idea della reunion.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.