Dischi in vinile: Urban Outfitters ne vende più di Amazon?

Non sono i londinesi Rough Trade e HMV, lo scozzese Fopp, il californiano Amoeba e neppure l'onnipresente Amazon i maggiori venditori di dischi in vinile nel mondo: sembra proprio che il primato spetti invece alla catena statunitense di abbigliamento per giovani Urban Outfitters. "La musica è molto, molto importante per il cliente Urban", ha confermato a Buzzfeed l'amministratore delegato Calvin Hollinger rivendicando la leadership mondiale nel settore dei vinili. Il segreto? La gestione del magazzino, che permette alla società di approvvigionarsi presso un centinaio di altri venditori senza sostenere direttamente i costi dello stoccaggio e approfittando della piattaforma e-commerce per incamerare ordini e soddisfare le richieste del pubblico. Curioso che questo successo nel campo della musica registrata si verifichi proprio nel nomento in cui Urban Outfitters sperimenta un declino complessivo delle vendite legato, sembra, a un ringiovanimento eccessivo della clientela (che disporrebbe di conseguenza di minori risorse economiche).

Come noto, pur trattandosi di un fenomeno di nicchia, la domanda di dischi in vinile ha ripreso a crescere dal 2006: lo scorso anno le vendite hanno toccato 6,1 milioni di pezzi (+ 32 %) e il 2014 sembra avviato a registrare risultati ancora migliori.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.