Apple: tra tante novità, va in pensione l'iPod 'Classic'

Apple: tra tante novità, va in pensione l'iPod 'Classic'

Nel tourbillon di notizie che hanno animato ieri sera il mondo Apple - tra presentazione dell'iPhone 6, lancio dell'Apple Watch e distribuzione a sorpresa del nuovo album degli U2 in download gratuito per i clienti di iTunes - è passato inosservato l'annuncio dell'addio silenzioso all'iPod Classic: come per primo ha riportato Engadget, il lettore musicale non risulta più disponibile sul sito della casa di Cupertino ed è andato fuori produzione. 

Il primo modello del "Classic" - allora semplicemente iPod - venne lanciato negli Stati Uniti da Apple il 23 ottobre del 2001 e rivoluzionò il modo di consumare musica contribuendo in maniera determinante all'affermazione della musica liquida e dei downloa digitali (il primo modello, dotato di 5GB di memoria, era in grado di archiviare un migliaio di canzoni: "1000 canzoni nella tua tasca" era infatti uno degli slogan utilizzati per il lancio). Da allora ne sono state prodotte e commercializzate sei diverse generazioni,   l'ultima delle quali prevedeva  una estensione della memoria fino a 160 GB. Proprio in occasione del lancio di quel modello, il 5 settembre 2007, l'iPod tradizionale venne ribattezzato "Classic".

Con il lancio e l'affermazione sul mercato di altri prodotti multifunzione in grado di memorizzare e riprodurre musica in movimento - dagli iPhone agli iPad e, prossimamente, gli Apple Watch - la richiesta per i lettori di file musicali dedicati ha ovviamente cominciato a scemare: a partire dal 2009 le vendite hanno continuato a diminuire e a partire dal 2013 non è stato più introdotto alcun nuovo modello sul mercato.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.