Ames (Warner Music) presidente della rete TV Channel 4?

La stampa inglese (più precisamente il supplemento Media del Guardian) sostiene che l’ex amministratore delegato di Warner Music è uno dei principali candidati alla poltrona di direttore del canale televisivo britannico Channel 4, lasciata vacante dal nuovo direttore generale della BBC, Mark Thompson.
La rosa dei papabili include anche il direttore dei programmi educativi della rete Heather Rabbatts, il presidente della società di produzione Endemol Peter Bazalgette e il managing director di Sky Networks Dawn Airey: Roger Ames, che a questo punto tutti o quasi danno in partenza da Warner, interesserebbe al presidente di Channel 4, Luke Johnson, per la sua abilità di "lobbysta" e la sua rete di conoscenze negli ambienti governativi inglesi.
Channel 4, creata agli inizi degli anni ’80, è la seconda rete TV indipendente inglese (dopo ITV) con una forte propensione per una programmazione di taglio culturale e alternativo.
Dall'archivio di Rockol - I dieci migliori album del 1987
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.