Nuovo album dei New Order, si va verso la svolta dance

Nuovo album dei New Order, si va verso la svolta dance
I New Order hanno approntato dodici canzoni per il loro nuovo album, ed otto di esse sono già state registrate. Pare abbia alfine imboccato la strada giusta il successore di "Get ready" del 2001, anche se forse non tutti i sostenitori degli eredi dei Joy Division saranno soddisfatti: il gruppo ha infatti riferito alla BBC che il futuro disco ha preso la strada della dance, anche se ovviamente una dance alla New Order. "Ha un approccio più alla 'Technique' che alla 'Get ready', un feeling più allegro", ha riferito il bassista Peter Hook. La band è al lavoro presso uno studio di Bath con due produttori: si tratta di Steve Street e John Leckie. Il primo è specialmente noto per il suo lavoro in sala con artisti quali, ad esempio, Smiths, Morrissey e Blur. Il secondo, un veterano della scena in quanto sul campo dal '69, annovera tra i propri clienti i Pink Floyd, con i quali ha lavorato sul semileggendario "Dark side of the moon", ed ha avuto il privilegio di mettersi al servizio dei due scomparsi componenti dei Beatles.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.