Comunicato Stampa: Paolo Meneguzzi in concerto al Nautilus

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.


Sabato 22 maggio, il Nautilus (superstrada Mi/Malpensa, uscita Casorate) presenta Paolo Meneguzzi in concerto. Costo del biglietto euro 13 compresa prima consumazione. Il locale apre alle ore 22.00 mentre il concerto è previsto per le ore 23.00. numero di telefono per infoline al pubblico: 0331/262061.

PAOLO MENEGUZZI
Biografia

27 anni, cresciuto tra Lugano e Milano, Paolo Meneguzzi è un artista determinato a vivere intensamente la vocazione al palco che ha sentito sin dall’infanzia, pronto per questo a sconvolgere tutta la sua vita senza rimpianti o ripensamenti.

Introverso, apparentemente distratto, Meneguzzi comunica in musica, ritmo, melodia, ballo, corpo. Un artista completo, fermamente deciso a coltivare l’arte difficile, anche se apparentemente semplice, del “Let me entertain you!”. Sin da bambino la musica è stata davvero una vocazione: Paolo studia, canta, suona la chitarra, diventa front man di tante piccole band fondate da lui proprio per crearsi l’occasione di testare di fronte al pubblico le sue prime canzoni. E dato che la notte è la sua seconda passione, Paolo decide di viverla sperimentando la vita di dj nel mondo dei clubs. I suoi miti giovanili sono tanti: dal grande pop patinato d’oltreoceano, come Madonna o Michael Jackson, passando per i capisaldi della musica italiana, da Battisti a Ramazzotti ed è proprio nella direzione di un equilibrato mix tra lo show a tutto tondo US e la melodia italiana che il suo talento musicale inizia a prendere forma. Ma è con il produttore e amico Massimo Scolari che Paolo trova il vero trampolino di lancio. Scolari crede con entusiasmo in Paolo: gli insegna il mestiere, lo fa entrare in ogni dettaglio del complesso meccanismo della produzione discografica, insomma ne fa a tutti gli effetti un professionista. Ed è da professionista che Meneguzzi, sempre al fianco di Scolari, inizia a sperimentare i palcoscenici di tutto il mondo fino alla clamorosa vittoria al Viña del Mar, che in un attimo lo proietta fra i divi del continente latinoamericano: un esordio decisamente inusuale per un artista italiano, il primo sintomo di un’intraprendenza e fantasia, anche nella strategia di comunicazione, decisamente fuori del comune. Ed è proprio dal Sud America che Paolo torna in Europa con tutte le carte in regola per trovare attenzione nel nostro affollatissimo mercato. E Paolo si apre a nuove collaborazioni creando un team di grandissimo affiatamento: Rosario Di Bella che lo aiuta nei testi, Luca Mattioni per gli arrangiamenti, e ovviamente Massimo Scolari alla produzione esecutiva. Inoltre nel panorama musicale internazionale Paolo inizia a trovare nuovi stimoli, nuovi spunti, soprattutto nell’area r’n’b, dalle raffinate riletture seventies di Alicia Keys a All Saints, TLC, Destinys Child, Ashanty, Brandy, fino al nuovo pop al maschile, da Craig David a Robbie Williams. Nell’autunno del 2002 esce il primo singolo IN NOME DELL’AMORE, registrato all’ Olympic Studio e al Metropolis Studio di Londra (gli stessi di Craig David e Madonna) con Will Malon alla direzione degli archi (Dido, Verve, Kylie Minogue), mixato da Matt Howe (Westlife, Boyzone, Five, Elton John) e masterizzato da Miles Showell (All Saints, Ace of Base, UB 40, Faithless). In una manciata di settimane “In Nome dell’Amore” scala le charts radiofoniche e non le abbandona per oltre 5 mesi, occupando per più di due mesi i vertici della classifica di vendita singoli. .


Nell’aprile del 2003 esce il secondo singolo VEROFALSO ed in sole tre settimane si piazza nelle prime cinque posizioni del Music Control. Il successo è immediato, tant’è che Il Corriere della Sera e tutta la stampa italiana consacrano VEROFALSO come ‘tormentone estivo 2003’; evidentemente Paolo ha trovato la chiave giusta per toccare il pubblico italiano: semplicità, qualità, in poche parole, show di alto livello e tramite la Bmg Ricordi, alla quale è legato con contratto di licenza con l’etichetta indipendente Around The Music, viene invitato, unico artista italiano, a partecipare al Fox Kids Channel Festival di Amsterdam. Nell’agosto del 2003, con “Verofalso” ancora al 14° posto della classifica di vendita singoli, esce il suo terzo singolo “LEI E’”: una ballad di grande effetto dedicata alla madre.
Reduce dall’estate sostenuta dagli ottimi passaggi del Festivalbar, che lo ha visto ospite fisso, Paolo Meneguzzi pubblica in ottobre “LEI E’”, l’album attesissimo dal pubblico teen, che lo sostiene con calore tanto da regalargli il Disco D’Oro in pochissimi mesi, facendolo debuttare nella Top 10 italiana. Un esordio decisamente vincente per un artista che ha saputo trovare uno sbocco di indubbia qualità al suo indiscusso talento di entertainer di alto profilo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.