UK, Royal Blood da record: 66mila copie del primo disco vendute in una settimana

UK, Royal Blood da record: 66mila copie del primo disco vendute in una settimana

A pochi giorni dal nadir discografico statunitense, con un nuovo picco storico (al ribasso) nelle vendite settimanali, dall'altra parte dell'oceano Atlantico, più precisamente nel Regno Unito, qualcuno festeggia: i Royal Blood, duo blues-garage rock di Brighton, con il loro omonimo album di debutto, pubblicato solo lo scorso 25 agosto, sono riusciti a battere il record stabilito tre anni fa da Noel Gallagher con la prima uscita del suo progetto post-Oasis "High Flying Birds", vendendo la bellezza di 66mila copie nel giro di una sola settimana: lo ha ufficializzato, con un comunicato, la Official Charts Company, società indipendente che monitora l'andamento del mercato musicale britannico.

Costituitisi come gruppo solo un anno fa, Mike Kerr e Ben Thatcher possono già vantare lussuosi trascorsi dal vivo che li hanno visti aprire concerti per blasonati colleghi come gli Arctic Monkeys, calcando i palchi di manifestazioni di primo piano come il South by Southwest di Austin, il Liverpool Sound City e i festival di Download, Glastonbury e Reading: "Il rock and roll è il modo naturale che abbiamo di suonare, e siamo contenti che piaccia", hanno spiegato loro al New Musical Express, "E' bello sapere che ci sia ancora speranza per i riff di chitarra e le batterie vere. Perché, purtroppo, la musica 'suonata' è qualcosa che è andato perso, da un po' di tempo a questa parte...". La band sarà di scena il prossimo 18 novembre al Tunnel di Milano: i biglietti sono già disponibili sul circuito TicketOne e presso tutte le altre piattaforme autorizzate al prezzo di 15 euro più diritti di prevendita ed eventuali commissioni addizionali.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.