Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Industria / 18/05/2004

Warner Music pronta a licenziare artisti: in cima alla lista i Third Eye Blind

Warner Music pronta a licenziare artisti: in cima alla lista i Third Eye Blind
La giovane band di San Francisco viene segnalata dalle “gole profonde” del mercato americano come una delle prossime vittime della riorganizzazione della major Warner Music, che il nuovo gruppo proprietario capitanato da Edgar Bronfman Jr. vuole riportare al più presto in condizioni di produrre profitto. Il taglio drastico del “roster” delle etichette che fanno capo alla società, Warner Bros., Elektra ed Atlantic (le ultime due sono state recentemente fuse in un’unica entità, vedi News) è una delle ricette previste dal piano di risanamento economico che punta a far calare di 200 milioni di dollari all’anno i costi di gestione, e dovrebbe colpire circa la metà dei 170 artisti attualmente sotto contratto con la multinazionale statunitense. Nel caso dei Third Eye Blind, la decisione sarebbe legata ai risultati conseguiti dal loro ultimo album, che ha venduto 220 mila copie negli Usa: una cifra giudicata inadeguata alle aspettative del nuovo team dirigente.
Tra le altre voci che circolano negli Usa, riportate in un articolo del quotidiano Los Angeles Times, anche quella secondo cui i Metallica avrebbero chiesto ed ottenuto di far pubblicare dalla Warner Bros., anziché dalla Elektra, l’ultimo album che da contratto devono alla major americana: Lars Ulrich e compagni sembrano non aver gradito il cambio di vertice nell’etichetta, dopo il defenestramento di Sylvia Rhone. “Rimarranno con noi gli artisti che desideriamo promuovere e spingere sul mercato con tutte le nostre forze”, ha spiegato il nuovo numero uno in Usa di Warner Music, Lyor Cohen, rifiutandosi però di svelare i nomi dei gruppi o solisti prossimi al licenziamento.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi