James Murphy trasforma i dati degli U.S. Open di tennis in 400 ore di musica

James Murphy trasforma i dati degli U.S. Open di tennis in 400 ore di musica

L'eclettico James Murphy (anima e fulcro del progetto LCD Soundsystem) ha appena annunciato di essere al lavoro per completare un progetto davvero inusuale e bizzarro.
Murphy infatti, in partnership con il colosso dell'informatica IBM e l'organizzazione degli U.S. Open (il famosissimo torneo di tennis statunitense) sta trasformando una copiosa serie di dati e statistiche tennistiche in musica.

L'idea è di utilizzare questi dati, relativi a tutti i match degli U.S. Open attualmente in svoglimento, e trasformarli in musica utilizzando un algoritmo appositamente scritto. Murphy in questo modo creerà un brano differente per ogni partita.
Al momento il musicista ha fatto sapere che - secondo le sue stime - quando il torneo sarà finito avrà a disposizione circa 400 ore di musica generate in questa maniera.

Qui sotto potete vedere il trailer che IBM ha condiviso per presentare il progetto:



 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.