NEWS   |   Industria / 14/05/2004

Napster prepara il lancio inglese: con l'aiuto delle 'indies' locali

Napster prepara il lancio inglese: con l'aiuto delle 'indies' locali
A pochi giorni dalla prevista inaugurazione del suo “negozio” virtuale inglese (vedi News), Napster fa sapere che in tutti i suoi siti, presenti e futuri, sarà possibile acquistare in forma di download digitali una buona fetta della miglior musica indipendente del Regno Unito. In virtù di un contratto di licenza siglato dal proprietario americano del marchio, Roxio, con la Association of Independent Music (Aim), infatti, una cinquantina di etichette britanniche (tra cui Cooking Vinyl, Domino, Gut, Skint, !K7 e Ninja Tune) renderà disponibile fin sulle piattaforme inglese e americana di Napster un catalogo iniziale di 50 mila brani appartenenti ad artisti come Billy Bragg, Kruder & Dorfmeister, Coldcut, Orb e Roots Manuva. Successivamente, l'accordo dovrebbe estendersi anche ad altre etichette rappresentate da Aim (800 in tutto). I dettagli sul lancio inglese di Napster saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo a Londra il 20 maggio.