Royalty (e prezzi) uniformi per i download in Europa? iTunes & Co ci sperano

Napster, iTunes di Apple e gli altri negozi americani di musica digitale, che rimandano da tempo il loro ingresso in Europa proprio a causa delle difficoltà di ottenere liberatorie a condizioni uniformi (e dunque di praticare prezzi identici) nei diversi territori del Continente, guardano con grande interesse ad una nuova iniziativa dell'IFPI: la federazione internazionale dei discografici ha proposto alle società degli autori europee, che raccolgono i diritti per conto dei compositori e delle aziende editoriali, una licenza globale al tasso dell'8 %: in pratica, questa è la percentuale che autori ed editori riceverebbero in tutta Europa sul prezzo di vendita tanto dei Cd e dei Dvd che dei download digitali.

Ancora oggi, ogni territorio applica tariffe diverse alle cosiddette royalty fotomeccaniche applicate alla vendita dei dischi: 8,5 % in Gran Bretagna, 9 % nel resto d'Europa (con varie deduzioni e sconti), mentre sui Dvd, prodotto non ancora maturo e dunque da spingere sul mercato, si applica ancora una aliquota ridotta al 6 %. .


Resta da vedere cosa ne penseranno le società degli autori, la SIAE e le sue consociate estere, che devono ratificare l'accordo. Intanto Napster, in anticipo su iTunes e SonyConnect, è il primo attore di punta del mercato americano a sbarcare in Europa, e più precisamente nel Regno Unito: la data esatta la si conoscerà il 20 maggio, nel corso di una conferenza stampa già annunciata, ma si parla già di un lancio previsto per fine mese.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.