Decreto Urbani: ecco le novità per la musica

Contiene novità importanti anche per il settore musicale il decreto legge Urbani a sostegno delle attività cinematografiche, approvato giovedì (22 aprile) dalla Camera dei Deputati con 221 voti a favore, 12 contrari e 175 astenuti. Nella nuova versione, elaborata dalla Commissione Cultura della Camera in seguito alle audizioni informali tenute con tutti i soggetti interessati, il testo include norme riguardanti tutte le industrie del copyright (musica, software) e non solo il cinema. Anche chi scarica da Internet file audio “pirata” ad uso privato, dunque, rischierà una sanzione amministrativa più blanda di quella prevista dalla legge attualmente in vigore (154 euro invece di 1.500; 1.032 euro in caso di recidiva), mentre restano confermate le pene detentive e le sanzioni previste per chi sfrutta il file sharing a scopo di profitto (carcere da 6 mesi a 3 anni; confisca dei materiali e pubblicazione sulla stampa della sentenza di condanna).
I nuovi emendamenti approvati dalla Camera su proposta della relatrice on. Gabriella Carlucci (FI) introducono anche una tassa del 3 % sul prezzo dei masterizzatori di Cd e Dvd, da corrispondere ai detentori dei diritti (autori, editori e produttori musicali e cinematografici), e prevedono che ogni file audio o video caricato on-line sia accompagnato da una sorta di “bollino” Siae elettronico di autenticazione, un avviso che comprova l’avvenuto pagamento dei diritti d’autore.
Le modifiche introdotte dal decreto passano ora all'esame del Senato.
Dall'archivio di Rockol - Virtual Time, 'Waves Are Calling' #Nofilter per Rockol
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.