Discografia, studio Nielsen: un video virale aiuta le vendite INFOGRAFICA VIDEO

Discografia, studio Nielsen: un video virale aiuta le vendite INFOGRAFICA VIDEO

Non che l'intuizione fosse particolarmente illuminante o rivoluzionaria, ma oggi, con la pubblicazione dei risultati di un'indagine condotta dalla Nielsen - colosso mondiale delle ricerche di mercato che negli USA si occupa (anche) di rilevazioni discografiche - se ne ha una prova statistica: una canzone che venga associata ad un contenuto virale balza in alto di parecchi gradini nella classifiche di vendita.

Lo studio ha preso in considerazione l'andamento delle vendite di dieci brani associati ad altrettanti fenomeni virali, nella fattispecie video caricati su Youtube da utenti che abbiano utilizzato una canzone come colonna sonora del proprio lavoro poi inserito, per i motivi più disparati, nei most popular della piattaforma, e quindi condiviso con milioni di utenti. A ricevere simili spinte promozionali a propria insaputa sono stati in diversi. Per esempio Kanye West, che di spintarelle non ha bisogno, ma che grazie alla clip dove Marina Shrifin rispondeva al suo capo sui versi della sua "Gone" ha visto nel giro di pochi giorni dall'esplosione del video sui social le vendite della canzone salire del 24%.


Stessa cosa, più o meno, successa a "Paparazzi" di Lady Gaga: è bastato che l'enfant prodige Greyson Chance caricasse su Youtube un video della sua cover del brano - che ad oggi conta oltre 52 milioni di click - per vedere le vendite della canzone balzare di 26 punti percentuali.

Il caso più eclatante, tuttavia, rimane quello che ha visto al centro "Peacock", brano di Katy Perry inserito in "Teenage dream" del 2010. A pochi mesi dalla pubblicazione del disco l'allora blogger oggi blogstar Stephen Kardynal scelse la canzone per sonorizzare un collage di sue improbabili apparizione su Chatroulette - piattaforma di video-chat al buio - accompagnate da ancora più improbabili reazioni dei suoi interlocutori casuali. Il video non fu tra i fenomeni virali che solitamente fanno parlare i giornali di tutto il mondo, fermandosi - ad oggi - a poco meno di 10 milioni di visualizzazioni, ma la popstar californiana ne beneficiò, vedendo la sua canzone aumentare in pochi giorni le vendite del 64%. Grazie a un uomo barbuto che balla in bikini davanti a una Webcam...


https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/2jgFxApkB3ppOFGD7Lbkptbkx0o=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.nielsen.com%2Fcontent%2Fdam%2Fcorporate%2Fus%2Fen%2Fimages%2Fnews-trends%2F2014%2520Newswire%2F7971_Music_Viral_Video_Wire_Post_Graphic.png

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.