Comunicato Stampa: Basement Jaxx dj set ai Magazzini Generali di Milano

Comunicato Stampa: Basement Jaxx dj set ai Magazzini Generali di Milano
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

BASEMENT JAXX
live dj set
venerdi 16 aprile

Jetlag, la club night dei Magazzini Generali, ospita in consolle Felix Burton e Simon Ratcliffe, i nomi dei due dj che hanno dato vita al progetto Basement Jaxx.
Basement Jaxx, hanno all’attivo tre album “Kish Kash” (2003), “Rooty” (2001) l’album che li ha confermati dopo “Remedy” del 1999, come punto di riferimento di tutto il movimento “dance di qualità” del nuovo millennio, guadagnandosi l’ammirazione di dj e produttori di tutto il mondo, primo tra tutti il produttore newyorkese Armand Van Helden.
La storia dei Basement Jaxx comincia all’inizio degli anni ’90, dalla scena sotterranea dei Rave e della musica hard-core che poi ha dato vita alla jungle e al drum’n’bass, il primo amore del duo londinese. Il nome Basement Jaxx ha cominciato a circolare quando nel quartiere di Brixton in un piccolo pub, i due dj gestivano “The Junction” una delle serate dedicate alla musica house, più innovativa capace di richiamare pubblico da tutta la città, cosa non facile per una città come Londra dove giornalmente ci si imbatte in diverse iniziative.
Grazie al successo di questa serata i Basement Jaxx conquistano i favori della XL Recordings, l’etichetta indipendente che nelle sue file annovera gruppi come Prodigy e Breakbeat Era. Poco dopo aver firmato il contratto esce il debut album “Remedy” da cui viene estratto il singolo “Red Alert” che conquista le classifiche di tutta Europa.
Con “Remedy” i Basement Jaxx danno uno scossone alla stagnazione della scena house, da anni legata a cliché che avevano allontanato l’interesse del pubblico da questo genere, consolidandoli come una delle migliori realtà del movimento dance inglese. Un’ulteriore conferma al successo è l’incetta di premi e dance awards che il gruppo conquista, l’ultimo è il “Muzik Award” dell’omonima e importante rivista inglese Muzik, come migliore gruppo del 2001.
Avvincente ed innovativa sono i due aggettivi più azzeccati per descrivere la musica dei Basement Jaxx, una miscela esplosiva, variegata e allo stesso tempo compatta. Le sonorità che si respirano ascoltando i brani del gruppo partono tutte da una base house music e si sviluppano su riferimenti hip-hop, r’n’b, latin sound, two step, garage, che poi si amalgamano con le distorsioni dell'acid-house e del rumorismo elettronico, ma anche (e sorprendentemente) con il punk. Del punk i Basement Jaxx non hanno certamente il sound ma bensì l’impostazione nel gestire i suoni, tanto che la loro musica può definirsi come “punk-house”, un’irresistibile e cattivissimo mix che, con i suoi bollenti beat in 4/4, incendia i dance-floor e conquista le frequenze delle radio di tutto il mondo, come è capitato per “Romeo” il primo singolo estratto da “Rooty”.
Al livello 2 dj Deezer style hip hop_black_r’n’b_happy music
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.