Diritti connessi, respinto il reclamo di Nuovo Imaie

Il Tribunale di Roma ha respinto il reclamo presentato da Nuovo Imaie nei confronti di SCF-Consorzio Fonografici e Itsright in tema di diritti connessi (le somme, cioè, che spettano a case discografiche e artisti in merito alla pubblica diffusione del loro repertorio sui mezzi di comunicazione e nei locali pubblici): la collecting nata sulle ceneri della vecchia Imaie contestava l'ordinanza con cui il giudice Giuseppe Cricenti della Nona Sezione del Tribunale Civile, lo scorso gennaio, aveva dato il via libera alla distribuzione dei 19 milioni di euro raccolti da SCF negli anni 2012 e 2013 per conto degli artisti interpreti esecutori.

"Siamo soddisfatti della decisione del tribunale che pone fine alla vertenza", ha dichiarato il presidente di SCF Enzo Mazza ricordando che nel frattempo il consorzio "aveva condotto una trattativa che si è chiusa con un accordo con le collecting degli artisti (le stesse Itsright e Nuovo Imaie) per sbloccare le somme di competenza degli aventi diritto".

    Il Tribunale di Roma ha respinto il reclamo presentato da Nuovo Imaie nei confronti di SCF-Consorzio Fonografici e Itsright in tema di diritti connessi (le somme, cioè, che spettano a case discografiche e artisti in merito alla pubblica diffusione del loro repertorio sui mezzi di comunicazione e nei locali pubblici): la collecting nata sulle ceneri della vecchia Imaie contestava l'ordinanza con cui il giudice Giuseppe Cricenti della Nona Sezione del Tribunale Civile, lo scorso gennaio, aveva dato il via libera alla distribuzione dei 19 milioni di euro raccolti da SCF negli anni 2012 e 2013 per conto degli artisti interpreti esecutori.

    "Siamo soddisfatti della decisione del tribunale che pone fine alla vertenza", ha dichiarato il presidente di SCF Enzo Mazza ricordando che nel frattempo il consorzio "aveva condotto una trattativa che si è chiusa con un accordo con le collecting degli artisti (le stesse Itsright e Nuovo Imaie) per sbloccare le somme di competenza degli aventi diritto".

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.