re/code: 'Falso che Google abbia cercato di comprare Spotify'

re/code: 'Falso che Google abbia cercato di comprare Spotify'

Il Wall Street Journal scrive che Google ha avanzato un'offerta per comprare Spotify, ma che ha rinunciato a causa del prezzo giudicato troppo alto. Kara Swisher di re/code, al contrario, smentisce recisamente, sostenendo che sulla base delle sue fonti tra le due società non è mai stata intavolata finora nessuna trattativa. "Nessun prezzo, nessuna negoziazione. Niente di niente", sostiene uno degli "insider".

Alla Swisher risulta piuttosto che il co-fondatore e amministratore delegato di Spotify Daniel Ek abbia incontrato alcuni dirigenti di Google per discutere di accordi commerciali riguardanti YouTube, Google Play e Android. D'altra parte, ammette, l'acquisto della piattaforma di streaming avrebbe perfettamente senso per la società di Mountain View, che dispone di un servizio musicale in abbonamento e si prepara a lanciarne un altro con YouTube.

Il recentissimo ingresso nel cda di Spotify di due ex dirigenti di Google e YouTube potrebbe in effetti far supporre che si tratti della prima breccia aperta dal gigante di Internet nel leader mondiale tra i servizi di streaming (oltre 11 milioni di utenti paganti e 40 milioni in totale); ma al momento - scrive re/code - "tutto ciò è lontanissimo da una seria conversazione che abbia per oggetto un possibile acquisto".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.