NEWS   |   Pop/Rock / 22/07/2014

Ascolti radio in calo: nel 1° semestre 2014 RTL tiene ancora tutti a distanza

Ascolti radio in calo: nel 1° semestre 2014 RTL tiene ancora tutti a distanza

E' ancora RTL 102.5 la radio più ascoltata in Italia secondo i dati rilevati dall'indagine RadioMonitor relativamente al primo semestre del 2014. L'emittente di formato "hit radio" diretta da Lorenzo Suraci si aggiudica la prima posizione con 6 milioni e 805 mila ascoltatori nel giorno medio, tenendo a distanza un gruppo piuttosto compatto composto da Radio Deejay (seconda con 4.689.000 ascoltatori), RDS (4.663.000), Radio Italia (4.550.000) e Radio 105 (4.445.000). Sotto quota 4 miloni si colloca Rai Radio 1 (3.955.000 ascoltatori) mentre il secondo canale dell'emittente pubblica totalizza 2.899.000 spettatori precedendo Virgin Radio (2.303.000), Radio 24 (1.982.000), Radio Capital (1.789.000), M2O (1.730.000), Radio Kiss Kiss (1.717.000) e R101 (1.659.000).

Completano la Top 20 delle emittenti più ascoltate nel semestre Radio Maria (1.382.000), Rai Radio 3 (1.371.000), Radio Monte Carlo (1.222.000), Radio Radicale (275.000) e Radio Padania Libera (111.000). Il dato più significativo, però, è la perdita di ascoltatori da parte del sistema radiofonico nel suo complesso: i 47 milioni 436 mila ascoltatori del semestre rappresentano una riduzione di 2 milioni e 394 mila rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Non si salva quasi nessuno, tra network, pubblici (- 388 mila ascoltatori per Rai Radio 1) e privati (- 367 mila per Radio Deejay, - 196 mila per RTL): uniche eccezioni Radio Capital e M2O.