Confindustria Cultura Italia: Polillo confermato presidente, Mazza (FIMI) vice

Il consigliere delegato della Federazione Industria Musicale Italiana (FIMI) Enzo Mazza è stato nominato vice presidente di Confindustria Cultura Italia, che ha simultaneamente confermato per altri tre anni il mandato al presidente uscente Marco Polillo dell'AIE (Associazione Italiana Editori); l'altro vicepresidente, anch'egli confermato, è Riccardo Tozzi (ANICA), mentre direttore della Federazione è stato nominato Fabio Del Giudice di AIE.

"Proseguiremo nel nostro impegno quotidiano in difesa del diritto d’autore e della valorizzazione del settore dei contenuti", ha dichiarato Polillo a proposito del programma della federazione che riunisce in Confindustria le associazioni di categoria delle imprese editoriali, discografiche (FIMI e PMI), cinematografiche, multimediali, dei videogiochi, televisive, dell'intrattenimento audiovisivo e dal vivo: comparto che in Italia conta complessivamente 17 mila aziende e occupa circa 300 mila addetti con un fatturato annuo di 16 miliardi di euro. "Ci impegneremo a fondo per continuare ad affrontare le problematiche che quotidianamente ci si presentano e rappresentano le sfide del nostro mondo non solo a livello nazionale, ma sempre di più anche a livello comunitario e internazionale", ha concluso Polillo.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.