La vendita di Vevo: duello tra Apple e Google?

La vendita di Vevo: duello tra Apple e Google?

I nomi in ballo - DreamWorks Animation, l'impero mediatico di John Malone Liberty Media, la "telco" AT&T e Facebook, tra gli altri - sono sempre gli stessi. Ma secondo il sito HITS Dailydouble la corsa all'acquisto della piattaforma videomusicale Vevo, che le major fondatrici Universal Music e Sony Music (assieme al fondo Abu Dhabi Media) sono intenzionate a cedere al miglior offerente, rischia di trasformarsi in un testa a testa tra Apple e Google.

La società di Cupertino, che ha appena inglobato Beats Music e messo ai vertici dell'organigramma l'ex discografico e produttore Jimmy Iovine, scorge in Vevo la perfetta integrazione ai contenuti in audio streaming offerti dalla stessa Beats e, grazie alla sua liquidità, non avrebbe difficoltà a pagare molto più degli 800 milioni di dollari che ne rappresentano l'attuale valutazione di mercato; l'assorbimento sarebbe facilitato dal fatto che Vevo è già integrato con diversi prodotti che recano il marchio della mela a partire dalla Apple TV.

Google, d'altro canto, deve preparare una contromossa dal momento che tra tre anni e mezzo scadrà il contratto di licenza e distribuzione che Vevo ha con YouTube, piattaforma di sua proprietà il cui traffico fa riferimento per l'80 per cento proprio a contenuti musicali. La piattaforma video è valutata attualmente intorno ai 45 miliardi di dollari, ma quel valore potrebbe svalutarsi drasticamente se i contenuti preziosi di Vevo (a cominciare da quelli di Universal e Sony) dovessero prendere altre strade. Anche per Google, sostiene HITS, sborsare i soldi necessari all'acquisto non dovrebbe essere un problema.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.