Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 05/07/2014

Pink Floyd, il disco inedito 'The endless river' fuori a ottobre

Pink Floyd, il disco inedito 'The endless river' fuori a ottobre

Ha del clamoroso la rivelazione compiuta via Twitter solo un'ora fa da Polly Samson, moglie (e coautrice: suoi, tra gli altri, sono gran parte dei testi di "The division bell" del '94) di David Gilmour: secondo quanto riferito dalla giornalista e scrittrice, un album inedito dei Pink Floyd sarebbe pronto a raggiungere i mercati nel corso del prossimo mese di ottobre.



"'The endless river' uscirà a ottobre", ha avvisato la Samson con un tweet: "E' basato sulle session del '94, che rappresentano il canto del cigno di Rick Wright (il tastierista dei Pink Floyd scomparso nel 2008, ndr), ed è bellissimo".

Questo quando comunicato sui social network. In mancanza di note ufficiali, non rimane che ricostruire la storia di questo - per il momento ipotetico - album inedito della storica formazione britannica. Durante le session dello stesso "The division bell" - album scritto per la maggior parte da Gilmour e Wright che vide in azione in sala il batterista Nick Mason ma non Roger Waters, all'epoca già uscito dal gruppo, la band effettivamente registrò dei brani di ambient music che però non trovarono uno sbocco discografico: il fatto è confermato tanto dallo stesso Mason nella sua biografia "Inside out: a personal history of Pink Floyd" quanto da Mark Blake in "Comfortably Numb: the inside story of Pink Floyd", dove si racconta di un progetto discografico ambient per certi versi tendente allo stile degli Orb - nello stesso periodo Gilmour fu intervistato per il Melody Maker da Alex Parteson, parte del duo elettronico - scherzosamente battezzato "The big spliff" (in italiano, "La grande canna").

Possibile che "The endless river" possa essere l'epifania discografica, in ritardo di vent'anni, di "The big spliff", magari impreziosita da lavori di sovraincisione ex-post operati da Gilmour? Difficile dirlo. Di certo, la boutade della Samson non è isolata: la moglie del cantante e chitarrista è anche titolare di un canale Instagram, dove - nel post più recente - compare questa foto.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/AkHe5weAAFeLHHrQC8tWk-CD23s=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fphotos-h.ak.instagram.com%2Fhphotos-ak-xap1%2F10299681_1445755479000615_1480549111_n.jpg


Lo scatto (recente, a giudicare dall'aspetto di Gilmour) ritrare il chitarrista dirigere tre coriste, tra le quali Durga McBroom (oggi Durga McBroom-Hudson), che sul suo account ufficiale Twitter ha rilanciato il primo post della Samson.

Aggiornamento, ore 00.30, domenica 6 luglio: Durga McBroom-Hudson, per mezzo di un post apparso sulla sua pagina Facebook, ha confermato la pubblicazione, aggiungendo ulteriori dettagli. "Le registrazioni ebbero luogo durante le session di 'The division bell': sì, si tratta di quel progetto originariamente battezzato 'The big spliff' del quale parlò Nick Mason. Ecco perché ci sono delle parti di Richard Wright. Dall'incisione delle take originali, David e Nick hanno fatto molte altre cose. In origine il disco era completamente strumentale, poi - lo scorso dicembre - ho aggiunto delle voci. David ha sviluppato i miei cori e ha registrato almeno una parte vocale solista. Successe nella session immortalata dalla foto". La McBroom-Hudson ha poi specificato come nel disco siano incluse solo canzoni inedite.

Secondo quanto riferito dal fan site Floydian Slip, anche il tecnico del suono Andy Jackson ha confermato la pubblicazione. "Si tratta di una rielaborazione delle session di 'Big Spliff', ma arricchite da sovraincisioni fatte alla fine dello scorso anno o giù di lì". Sempre secondo Floydian Slip, un annuncio ufficiale in merito potrebbe essere diramato già lunedì 7 luglio.

Aggiornamento, ore 08.30, domenica 6 luglio:

C'è la convinzione, presso parte degli studiosi più attenti della carriera della band, che - se non una vera e propria anticipazione di "The endless river" - se non altro un riferimento di ciò che ci si potrebbe aspettare dal nuovo disco di inediti dei Pink Floyd possa essere rintracciato in "Soundscape", traccia strumentale - registrata da Gilmour, Mason e Wright - e utilizzata in apertura ai concerti del tour di "The division bell".



Aggiornamento, ore 23.30, domenica 6 luglio:

Stando a quanto riferito dal britannico Sun, parte dei lavori per "The endless river" si sarebbero svolti presso gli studi di Abbey Road. Nick Mason e David Gilmour, gli unici superstiti della formazione che lavorò il materiale originale - Rick Wright è scomparso nel 2008, e Roger Waters, all'epoca delle session, aveva già abbandonato il gruppo - non avrebbero in programma di supportare la pubblicazione con un tour.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
BLUES
Scopri qui tutti i vinili!