Graceland, sconcerto tra i fan: richiesto lo sgombero dei due aerei di Elvis

Graceland, sconcerto tra i fan: richiesto lo sgombero dei due aerei di Elvis

Come sa chi ha avuto modo di visitare la casa museo di Graceland, i due aerei privati appartenuti a Elvis Presley, "Lisa Marie" (così battezzato in onore della figlia) e "Hound Dog II", sono una delle principali attrazioni del tour guidato compreso nel biglietto.

Eppure potrebbero presto sparire dal posto in cui si trovano dalla metà degli anni '80 per volontà della stessa Elvis Presley Enterprises, l'ente che gestisce l'eredità del re del rock'n'roll: i due velivoli erano stati venduti dopo la morte del cantante e appartengono oggi a una società di Memphis, la OKC Partnership, che per mantenerli parcheggiati a Graceland riceve in cambio una percentuale sulla vendita dei biglietti. .

Forse stufa di spartirsi i proventi con la società, la EPE intende ora esercitare l'opzione di porre fine all'accordo e, con una lettera formale, ha chiesto a OKC di rimuovere i due aeromobili dall'area "entro il 26 aprile del 2015 o poco dopo". Non sembra una grande idea, e alcuni dei fan più dedicati hanno già espresso grande preoccupazione prevedendo delusione e sconcerto tra i turisti e i fedelissimi - mezzo milione di persone all'anno - che affluiscono regolarmente a Graceland. Lo stesso titolare di OKC, il settantaseienne K.G. Coker, si rammarica della decisione e ha dichiarato a Billboard che vorrebbe "vedere gli aerei restare lì per sempre. Milioni di fan li hanno visitati, e tra gli appasionati di Presley e i due velivoli esiste un rapporto speciale: sono un ingrediente essenziale per chi voglia approfondire la conoscenza del mondo di Elvis".

Il "Lisa Marie", il più grande dei due aerei, è un Convair 800 che Presley acquistò dalla Delta Airlines a metà anni Settanta e di cui fece rifare completamente gli interni allestendo una sala conferenze, un grande letto, un impianto stereo e un incredibile bagno con finiture dorate: fu su quell'areo che la moglie di Elvis, Priscilla, venne riportata dalla California a Memphis il giorno della morte del cantante, il 16 agosto del 1977. L'altro velivolo, l' "Hound Dog II", è invece un più piccolo JetStar poi appartenuto per qualche tempo al famoso editore della rivista erotica "The Hustler", Larry Flynt:



https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/WO-mHXm6W-8y7FD93Ymptahy3ZQ=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.billboard.com%2Ffiles%2Fstyles%2Fpromo_650%2Fpublic%2Fmedia%2Felvis-presley-airplane-billboard-650.jpg




https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/HgoAZR6Q7C4nAfq5qcau32nSHhU=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fi.dailymail.co.uk%2Fi%2Fpix%2F2014%2F07%2F02%2Farticle-2677689-1F56541700000578-444_634x475.jpg


Dal novembre scorso, la Elvis Presley Enterprises (che detiene i diritti di sfruttamento della musica e dell'immagine della rock star) appartiene alla ditta newyorkese Authentic Brands Group, che intende rinnovare e potenziare l'area di Graceland con l'inaugurazione - a partire dall'agosto dell'anno prossimo - di un hotel da 450 stanze, di un teatro e di un nuovo ristorante. Il piano è stato appena approvato dall'amministrazione municipale di Memphis: ma senza "Lisa Marie" e "Hound Dog II" Graceland potrebbe perdere una parte irrinunciabile del suo fascino.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.