2003, anno no per Universal: 'Sono mancati i dischi importanti'

Crolla del 21 % il fatturato mondiale (2003) di Universal Music. E peggio ancora vanno le cose, per la major, in termini di profitti operativi (- 87 %), anche a causa dei pesanti costi legati alla ristrutturazione organizzativa del gruppo.
Il giro d'affari della casa discografica leader di mercato si è fermato l'anno scorso a 2,76 miliardi di euro: “Colpa di fluttuazioni sfavorevoli nei cambi, della debolezza del mercato musicale globale e del numero ridotto di dischi pubblicati da parte delle nostre superstar”, hanno precisato le note a commento dei dati di bilancio. Negli Usa la bandiera di Universal è stata tenuta alta ancora da 50 Cent (ma anche da Sheryl Crow, Toby Keith e Black Eyed Peas), mentre sul mercato britannico si sono difesi bene Sting e Busted: i loro hits, però, non sono bastati a invertire il trend verso il basso.
Dall'archivio di Rockol - La dura vita della star: quando chi sta sul palco diventa un bersaglio
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.