Nashville, lo Studio A della RCA verrà rimpiazzato da un condominio

Rischia tristemente di scomparire un altro pezzo di storia della musica americana - country, ma non solo - con la imminente vendita a una società immobiliare del famoso Studio A della RCA Victor a Nashville, destinato a fare spazio a un condominio a uso residenziale. Situato all'angolo della celebre "Music Row" che tuttora anima la capitale musicale del Tennessee e caratterizzato esternamente da un'aria anonima e dimessa, lo studio - ricorda ora Rolling Stone -  venne costruito nel 1964 da Chet Atkins allo scopo di alloggiarvi le sezioni d'archi utilizzate negli album gospel di Elvis Presley. In quella sala ampia e cavernosa hanno inciso anche i Beach Boys, i Monkees, Dolly Parton, Tony Bennett, Joe Cocker, Leon Russell e numerosissime stelle del country tradizionale e moderno (come Hunter Hayes). Dodici anni fa era stato il musicista Ben Folds a rilevarne la gestione, ed è stato proprio lui a rendere pubblica la situazione con una lettera aperta indirizzata agli amministratori della città di Nashville: "La scorsa settimana, nel giorno che sarebbe stato il novantesimo compleanno di Chet Atkins (nato il 20 giugno del 1924), il mio ufficio ha ricevuto notizia che lo storico edificio della RCA sul Music Row verrà probabilmente venduto", ha scritto il musicista invocando un intervento delle pubbliche autorità e invitando il direttore dell'agenzia immobiliare, Bravo Development, a visitare lo studio prima di mettere in azione le palle da demolizione, per "percepire la storia e gli echi della Nashville che ha cambiato il mondo".

Il vicino e ancora più famoso Studio B della RCA, dove lo stesso Presley ha registrato centinaia di canzoni e gli Everly Brothers hanno realizzato "Cathy's clown" e "All I have to do is dream", peraltro, ha cessato l'attività nel 1977 dopo vent'anni di esercizio diventando da allora un'attrazione turistica che dal 1992 è in affidamento alla Country Music Hall of Fame.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.