Comunicato Stampa: Living Colour in concerto a Firenze

Comunicato Stampa: Living Colour in concerto a Firenze
La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

LE NOZZE DI FIGARO
e v e n t i s p e t t a c o l a r i
&
Flog W Live
Live
presentano

mercoledì 17 marzo 2004 – inizio ore 21 – ingresso 20 euro
Auditorium Flog – via M. Mercati – Firenze – apertura ore 20,30
LIVING COLOUR
Torna la band del rock nero militante, più dura e potente che mai...

ATTENZIONE: special guest il gruppo di Enrico Silvestrin, Silv3rman

Ma quando tornate a suonare insieme?
Da quando nel 1995 avevano deciso di sciogliersi, i LIVING COLOUR se la sono sentita ripetere spesso questa domanda. Per la gioia dei fans, della critica e anche dei discografici, la tanto attesa reunion è arrivata nel 2003. Dopo otto anni di silenzio rieccola dunque tra noi, la storica band del rock nero militante (“Black rock coalition”), scoperta sul finire degli '80 da Mick Jagger.
I LIVING COLOUR saranno mercoledì 17 marzo all'Auditorium Flog di via M. Mercati (Firenze – inizio concerti ore 21, ingresso dalle ore 20,30, biglietto 20 euro, prevendite abituali, info tel. 055 487145 www.flog.it) per la presentazione dell'ultimo album “Collideoscope”, un disco accolto ottimamente da critica e fans, sempre all'insegna di quel rock tagliente venato di impegno sociale che da un paio di lustri è il loro marchio sonoro. In scaletta ovviamente, anche i successi del passato, tratti da album come Vivid, Time's up e Stain, che hanno segnato indelebilmente la storia del rock.
A guidare l'astronave LIVING COLOUR è sempre il chitarrista Vernon Reid, affiancato dal vocalist Corey Glover, dal bassista Doug Wimbish e dal batterista Will Calhoun. Special guest,. nelle vesti di supporter, i Silv3rman, la formazione capitanata da Enrico Silvestrin.

LIVING COLOUR - I Living Colour sono stati, a cavallo degli anni '80 e '90, I protagonisti del movimento di riapproprazione del rock da parte della comunità musicale di colore. Guidati dal chitarrista Vernon Reid (affiancato dal cantante Corey Glover, dal bassista Muzz Skillings e dal batterista Will Calhoun) iniziano a farsi notare al famigerato club CBGB's, a New York, fino ad ottenere l'appoggio di Mick Jagger, che produce il primo demo e li aiuta a trovare un contratto con la major Epic. Il debutto è VIVID (1988), trainato dal singolo "Cult of Personality", che dimostra anche esplicite posizioni politiche, portate avanti con coerenza nel corso della carriera. Il secondo album, TIME'S UP (1991), ottiene un buon successo ma non pari al suo predecessore. Poco dopo Skillings abbandona il gruppo, sostituito da Doug Wimbish. Il gruppo pubblica quindi STAIN (1993). La band si scioglie nel 1995, dopo un tentativo abortito di incidere un nuovo album. I membri intraprendono carriere soliste. In particolare Reid pubblica il disco “Mistaken identity” e continua le sue numerose collaborazioni. Calhoun, Wimbish e Glover si ritrovano in una nuova band, gli Headfake verso la fine degli anni '90. Nel 2000, durante un concerto al CBGB's si unisce a loro Reid: da questo evento inizia la rinascita del gruppo, ufficializzata nel 2001 con un tour. La prima nuova uscita è del 2003, con COLLIDEØSCOPE.

Discografia:
VIVID – 1988, Epic
TIME'S UP - 1991, Epic
STAIN - 1993, Epic
COLLIDEØSCOPE – 2003, Sanctuary

(articolo tratto dal sito internet rockol.it) Living Colour - COLLIDEOSCOPE - Sanctuary - (recensione di Gianni Sibillia tratta dal sito internet rockol.it) - C'era una volta la “Black rock coalition”: un movimento che sosteneva la riapropriazione del rock da parte della comunità musicale di colore. In fin dei conti, il rock 'n' roll nacque proprio dalla fusione tra la musica bianca e quella afroamericana… I Living Colour ne erano la punta di diamante: scoperti da Mick Jagger, si fecero notare tra gli anni '80 e gli anni '90 con alcuni dischi di grande rock, dominato dalle chitarre del virtuoso Vernon Reid e con testi politicamente espliciti. Poi, nel 1995 lo scioglimento, a cui seguì un riavvicinamento nel 2000 e un tour nel 2001.
“Collideoscope” è il primo disco di inediti della band dopo il ritorno sulle scene. E il bello è che i Living Colour non sono cambiati. Per loro vale il discorso fatto a suo tempo per i Jane's Addiction. Ovvero: un gruppo che, ai tempi del “primo avvento” è stato a suo modo assolutamente rivoluzionario. Un gruppo che torna a qualche anno di distanza: forse non sarà più rivoluzionario, ma ha ancora una carica che molti colleghi più giovani si sognano. Questi sono i Living Color 2003: capaci di essere ai livelli dei propri momenti migliori, sia quando giocano la carta della ballata (“Flying”, davvero stupenda), sia quando vanno sul pesante (di rock duro c'è solo l'imbarazzo della scelta, qua dentro…). Che dire, poi, quando si cimentano nelle cover? Qua c'è una rilettura di “Back in black” degli Ac/dc, che ricorda per intensità quella altrettanto bella di “Should I stay or should I go” dei Clash, pubblicata alla fine degli anni '80. In tutti questi casi, ora come allora, a farla da padrone è la chitarra di Vernon Reid, un maestro nel suo genere, ma senza essere un autocompiaciuto come tanti chitarristi dalla tecnica sopraffina. A fare da contraltare, c'è sempre la stupenda voce di Corey Glover. Insomma: bentornati Living Color, bentornati con la speranza che siate qui per rimanere.

SILV3RMAN - Silv3rman è un progetto musicale nato tra Londra e Roma, cresciuto nel corso di più di sei anni, e maturato grazie alla collaborazione di molti musicisti che nel tempo hanno contribuito a definire, delineare e dare un suono ai testi (in inglese) e alle canzoni composte da Enrico Silvestrin, leader storico e fondatore della band. Un vecchio e grande amore, quello di Enrico per il rock, forse il primo e anche la sua principale attività in qualità “frontman di un gruppo”, prima di diventare, dieci anni fa… verrebbe da dire Enrico Silvestrin!
Poi MTV, il cinema e la tv e tante altre cose mentre le canzoni nascevano sull'onda di esperienze comuni e ispirazioni intime. In esse tanti amori musicali, suggestioni collettive o personali: le chitarre crunch, la new wave inglese, l'America di Springsteen, le atmosfere dei Pink Floyd, le melodie… melodie sorrette dal tessuto della chitarra e velate di malinconia, anche spinta al limite della rabbia. E poi ancora le prove in un garage, le registrazioni effettuate nel retrobottega di un negozio di strumenti vintage a Frosinone, il missaggio di Fabrizio Simoncioni (Litfiba, Negrita, Ligabue), la masterizzazione ai Metropolis Studios di Londra e, nella vecchia formazione che prevedeva Francesco Chiari, Fernando Pantini, Stefano Falcone e Duilio Galioto, un'unica e in quanto tale un po' paradossale apparizione live a San Giovanni a Roma… Infine l'ultimo cambiamento - radicale - nella formazione che oggi vede accanto a Enrico nuovi “silv3rmen”, parte integrante del progetto e ingranaggi fondamentali di un meccanismo già rodato dal vivo. Da tutto questo nascono le tracce di “Larger Than Life” edito dall'etichetta Law-abiding Criminals (dello stesso Silvestrin) e distribuito dalla V2, dieci canzoni che racchiudono sensazioni, emozioni, momenti, in modo onesto, open-hearted, diretto, senza filtri “commerciali” e strizzate d'occhio al mercato. Rock'n'roll! non si potrebbe che rispondere a chi dovesse chiedersi di che si tratta. Ovvero l'appassionato reportage di sei anni di note libere, passione e amicizia.

I Silv3rman sono:
Enrico Silvestrin: voce e chitarra
Max Corona: chitarra
Francesco De Benedittis: tastiere
Matteo Pantaleoni: batteria

info
055 2638894
LE NOZZE DI FIGARO
live music - organizzazione spettacoli
viale Gramsci, 22 - Firenze - Tel 0552638894 - www.lenozzedifigaro.it
sede legale: via Ponte di Mezzo, 30 - Tel. 3297028471 - Fax. 0552638894 – uff. stampa : mannucci@dada.it
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.